LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Marigliano. Complesso Monumentale Verna, beffa infinita. Stop alla concessione
https://www.marigliano.net/articolo.php?ru_id=1&sr_id=26&ar_id=55293

Una vicenda di una gravità sconvolgente, di cui la città era totalmente alloscuro. Protagonista ancora una volta il complesso monumentale Antonia Maria Verna che ora il Comune vorrebbe dare addirittura in concessione, privando la città di un suo spazio fondamentale, a lungo negato. Il Segretario Regionale per la Campania del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Maria Utili, però, ha rispedito al mittente la pratica, annunciando uno stop al piano di concessione dellex chiesa dellImmacolata facente parte del compendio di proprietà del Comune di Marigliano denominato Palazzo Verna N.C.E.U. f. 20 particella C sub 1.

Tutto era cominciato il 12 luglio scorso con la richiesta ufficiale partita dal Comune di Marigliano agli Uffici dirigenziali dei Beni Culturali di Napoli. Obiettivo? Quello di poter dare in concessione una parte del prestigioso bene culturale di via Giordano Bruno ai sensi dellarticolo 57 bis del Decreto legislativo 42/2004. La Commissione regionale per il patrimonio culturale della Campania si è però accorta immediatamente che qualcosa non quadrava. Allappello mancavano carte importantissime e passaggi tecnici indispensabili per una valutazione di merito della richiesta. La pratica del Comune, infatti, era incompleta e priva della necessaria verifica dellinteresse culturale, obbligatoria per i soggetti pubblici.

E così i funzionari del Segretariato del Ministero dei beni culturali, armati di santa pazienza, prima hanno dovuto fare per iscritto una veloce ricapitolazione delle norme di diritto dei beni culturali: il D. L. vo 42/2004 art. 12 ha introdotto listituto della verifica dellinteresse culturale per i beni appartenenti a soggetti pubblici o privati senza scopo di lucro che siano opere di autore non più vivente e la cui esecuzione risalga, in caso di beni immobili, ad oltre settanta anni. Successivamente hanno richiamato il Comune sulla correttezza e procedibilità della pratica: Stante, pertanto, la necessità di procedere alla suddetta verifica dellinteresse culturale, sinvita codesto Ente ad attivare il procedimento secondo i criteri e le modalità stabiliti dal D.D. 6 febbraio 2004. Infine, hanno silurato la richiesta per la concessione del bene culturale, sospendendola di fatto fino alla conclusione del procedimento di verifica, che non è stato istruito e richiede oltre a notevoli competenze storiche anche del tempo: Il procedimento di autorizzazione alla concessione ai sensi dellart. 57 del D.L.vo 42/2004 si intende, pertanto, sospeso, fino alla conclusione del suddetto procedimento di verifica. Una nuova figuraccia, insomma.

Solo poche settimane fa, il 17 agosto, un piccato assessore Pino Napolitano aveva dichiarato a mezzo social, commentando in modo irrispettoso e sgarbato un mio articolo su Marigliano.net: Per quanto attiene gli immobili di proprietà comunale, non mi pervengono notizie di ammonimenti da parte degli organi preposti alla tutela dei beni culturali con i quali, anzi, vè un ottima intesa ed una proficua collaborazione che sta portando risultati importanti.

Secondo lassessore, quindi, non cera e non cè nessun ammonimento degli Uffici del Ministero dei Beni Culturali indirizzato al Comune. Solo unottima intesa, una proficua collaborazione e risultati importanti. Mentre rimaniamo in attesa di conoscere queste intese favolose che producono strabilianti meraviglie, assolutamente non percepibili ad occhio umano, sul Verna e su Marigliano si abbatte una nuova tegola.

Intanto sul complesso monumentale si va concentrando anche linteresse della politica nazionale che predispone interrogazioni che, secondo le indiscrezioni, saranno presentate non solo al Parlamento ma anche al Consiglio regionale della Campania e, addirittura, a Bruxelles.

La missiva del Segretariato Regionale ha scoperchiato un nuovo vaso di Pandora che non mancherà di suscitare altri vespai di polemiche per il modo con cui è stata condotta loperazione. Senza alcuna forma di trasparenza, pubblicità o informazione verso i cittadini. Di fronte a tutto questo silenzio non si può più tacere. Qualcuno chiarisca il perché di questa ennesima, paradossale paralisi. Qualcuno spieghi la natura di questa concessione, chi siano destinatari e soprattutto quali siano i vantaggi che ne trarrebbe la comunità tutta, lunica proprietaria del monumento.

Per concludere un 'ultima cosa, lasciamo perdere il Palazzo Verna. Ma non sapere neppure che la chiesa inglobata nel complesso di proprietà comunale da 400 anni è dedicata ai Morti e/o alla Madonna Addolorata è davvero difficile da mandare giù.



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news