LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Grandi navi. Con Fusina le crociere subito via da San Marco. Porto, appello su De Piccoli
a. zo.
Corriere del Veneto 12/9/2018

VENEZIA. Solo puntando su Fusina si possono togliere le navi da crociera da San Marco in un anno. E un gruppo eterogeneo ci sono i consiglieri del Gruppo Misto Ottavio Serena e Renzo Scarpa, il comunista Renato Darsiè, attento ai temi portuali, e Andrea Gersich, direttore dellagenzia turistica Alba Travel ma deciso, tanto da aver scritto ai ministri Danilo Toninelli (Infrastrutture) e Alberto Bonisoli (Ambiente) per illustrare la loro proposta. Siamo stati ricevuti in Regione con attenzione, ma il Porto ha subito bocciato il nostro progetto e non capiamo perché, spiegano. Lidea è usare il terminal di Fusina, oggi dedicato a merci e traghetti, come terminal per le crociere, collegato a Venezia via acqua (Actv), bus e treno, visto che lì arriva un binario dedicato. Il terminal è attualmente composto da due banchine, ma il project financing iniziale del gruppo Mantovani ne prevedeva quattro e il Porto ha investito 9 milioni di euro della recente variazione di bilancio proprio sul raddoppio del terminal, da scontare dal canone di concessione. Si tratta di una soluzione provvisoria, ma è la più veloce, in attesa della revisione del piano regolatore - ribadiscono i promotori - Ogni alternativa ha tempi lunghi e incerti, qui invece è tutto già autorizzato. A Fusina arriverebbero la navi attuali, non quelle grandi, anche perché le banchine sono corte per i giganti. Il check-in resterebbe allattuale Marittima.

Alla domanda su quale potrebbe essere la soluzione definitiva, i quattro non si sbilanciano. Dicono però che la strada intrapresa da Musolino è sbagliata. Scavare il canale Vittorio Emanuele presenta problemi per lintersezione con un tubo Snam del gas e un cavo dellEnel che ci dicono essere intoccabile - spiega Scarpa - Marghera ha il problema del canale dei Petroli che nellultimo tratto è largo 70 metri: troppo pochi per navi da 45 metri di larghezza. E poi siamo sicuri che la città possa assorbire i passeggeri di altre due mega-navi da più di 140 mila tonnellate?, si chiede poi Gersich.

Nel frattempo lAutorità portuale, dopo la dichiarazione di Toninelli contro le crociere in laguna, continua la guerra giudiziaria contro il terminal al Lido pensato da Cesare De Piccoli. Dopo che il Tar aveva bocciato il ricorso contro lok della commissione Via, il Porto ha deciso di fare ricorso al Consiglio di Stato.




news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news