LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lintervento. Musei e Monumenti, sistema da rilanciare
di Girolamo Zampieri*
Gazzettino del 19/9/2018, p. XXVII




Un tempo la mostra internazionale del bronzetto e della piccola scultura rappresentava un fiore allocchiello della politica culturale di Padova. Cancellata da anni dallelenco delle iniziative intelligenti, la mostra rappresentava idealmente la continuità storica dellarte bronzistica, che il grande Donatello esercitò nella città antenorea per un decennio. Ora, quali mostre suscitano interesse o sconforto? E la Cappella degli Scrovegni? Patrimonio dellumanità? La prima richiesta risale a molti anni fa, quando i musei patavini erano diretti da Alessandro Prosdocimi, promettente archeologo, allievo di Carlo Anti, Magnifico Rettore dellAteneo patavino dal 1932 al 1943. Lindifferenza e la svogliatezza della civica amministrazione non diedero corso alle reiterate richieste di Prosdocimi, il quale ebbe il grandissimo merito di far inserire nel decreto interministeriale del 1965 i musei patavini tra i musei multipli, cioè tra i grandi musei italiani. Quale fu la carta vincente di Prosdocimi? Proprio la Cappella degli Scrovegni, che fu classificata museo grande come i musei darte e di archeologia, mentre il museo Bottacin prese il titolo di museo medio; un museo, in verità, che meriterebbe molto di più per le sue straordinarie collezioni numismatiche e per la sua impareggiabile biblioteca. Ma per Padova, oggi, i musei rappresentano una sfida, che vale unattenta riflessione: spazi espositivi insufficienti; corpo dingresso ridotto a un palco di legno sul quale si potrebbe porre la bara del progetto Albini; mancanza dun museo darte contemporanea e dun vero direttore scientifico dopo Gloria, Moschetti, Bettini, Prosdocimi, Gorini, Zampieri e Banzato, questultimo in pensione da poche settimane. Da tutto ciò nasce un momento di soprassalto, di rottura e di sospensione: segno chè stato veramente assenza imposta da un atto deliberato dincapacità politico-culturale. E vengono alla mente, ancora, altre cose che inquietano chi a cuore le sorti di Padova civile: per esempio il restauro e la musealizzazione del ponte romano San Lorenzo; il recupero del cippo funerario romano obliterato da una malta insultante nella parete adiacente alloratorio di San Michele; il recupero della cripta della Cappella degli Scrovegni; il recupero e la fruizione delle mura cinquecentesche; il restauro compiuto in tutte le sue parti del Caffè Pedrocchi e del castello carrarese; il trasferimento della tomba di Lovato dei Lovati al luogo di provenienza, cioè il lato sud della tomba di Antenore, come risulta chiaramente dalle incisioni dello Chevalier e soprattutto dal disegno acquerellato di Clérisseau, ora allHermitage; lacquisizione dellex tesoreria della Cassa di Risparmio per trasferirvi i musei Bottacin e delle arti applicate, creando unisola museale di grande interesse. Io credo, perciò, che da tutto ciò non vi sia preoccupazione daffermare un ideale permanente di bellezza. Ma chi - remota ed estenuante domanda - potrebbe realizzare tutti questi interventi? Lavevo anticipato in altre occasioni; ed è bene che torni a ricordarlo: lAssessore alla Cultura Andrea Colasio, ovviamente mettendo a sua disposizione la volontà del Sindaco e i necessari finanziamenti.
*già conservatore del museo archeologico



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news