LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Reggio Emilia, Lindo Ferretti. "I Chiostri? Una splendida cavallerizza"
Giovanni Lindo Ferretti
Il Resto del Carlino - Reggio Emilia 20/9/2018

Ospitiamo qui un intervento dello scrittore, cantautore ed ex attivista Giovanni Lindo Ferretti sui Chiostri benedettini di San Pietro.

Lintero complesso architettonico, confiscato dal regime napoleonico con la soppressione degli Ordini Religiosi, poi passato al Ducato di Modena e Reggio quindi allo Stato italiano, è stato, in tutto questo tempo, adibito a prigione e caserma. Negli anni 60 e 70 uscivano da lì le camionette e i gipponi della Celere, i reparti antisommossa che eccitavano i giorni della nostra giovinezza. Ora attende una destinazione duso come patrimonio municipale. Per il Chiostro grande temo una pavimentazione a livello, una sistemazione di maniera. Lavvento del pieno, rifinito, rassicurante. Temo la riduzione a generico contenitore multiuso. Temo i progetti di abbellimento inevitabilmente omologanti, lidea che rigettando lesser provincia si ottenga uno status metropolitano. Non rievocare il passato. Non adagiarsi sul presente. Non forzarsi al futuro. Lincompiutezza, tra terra e cielo, è la lezione dei Chiostri. Basta e avanza.

Il grande chiostro è uno straordinario artificio scenico. Uno squadrato appiombo di vuoti e pieni a cielo aperto. Tre fasce orizzontali sovrapposte, stilisticamente discordanti, per uno sviluppo verticale. La razionalità umanistica è già incrinata nella progettazione ma, cinquecento anni dopo, nella potenza e nella bellezza dei cavalli di Saga trova una propria magnificenza duso. Bassofondo e centrale il palcoscenico/arena aperto sui quattro lati. Il pubblico non costretto allimmobilità di un posto assegnato ma accomodato secondo il proprio agio - deambulante - sotto gli archi e tra i pilastri aggregati delle logge rinascimentali o - meraviglia! - affacciato alle finestre binate del piano alto. Finestre intervallate da nicchie in cui i Santi benedettini, plasticamente devoti ma acciaccati dal tempo, sembrano in attesa di un teletrasporto e la sovrastante michelangiolesca cupola di piombo altro non è che lestrema propaggine dellastronave stellare che, dallalto dei cieli, tarda a recuperarli.

La messa in scena è duplice e speculare: in terra e in cielo. I Chiostri benedettini di San Pietro sarebbero la perfetta dimora urbana di un teatro di anime e di animali. Proprio il grande chiostro cinquecentesco, irrisolto nella sua destinazione alle necessità claustrali, risponde in pieno ad una vocazione scenica: è la più spettacolare cavallerizza del contemporaneo. Che nessuno lo sappia è ovvio, chi necessita di una cavallerizza?

https://www.ilrestodelcarlino.it/reggio-emilia/cronaca/chiostri-san-pietro-1.4194579


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news