LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Villa comunale, malta cementizia al posto del tufo
Anna Paola Merone
Corriere del Mezzogiorno - Campania 25/9/2018

Napoli. Una mescola cementizia anti-polvere sostituirà, nella Villa comunale di Napoli, lattuale pavimentazione in tufo. Addio, dunque, alla polvere soffocante in estate quando i viali della passeggiata borbonica somigliano ad una distesa del Sahara e alle pozzanghere in inverno, quando attraversare la Villa significa guadare veri e propri corsi dacqua.

La malta è stata sperimentata lungo il viale dingresso alla Villa di San Pasquale dove aree della pavimentazione sono state trattate con un composto che cromaticamente è in linea con il tufo, ma è compatto e drenante. Una soluzione efficace racconta il vicesindaco Raffaele Del Giudice che abbiamo individuato nel periodo in cui avevo la delega ai giardini e alla villa. Metterà fine allo scempio che si consuma quotidianamente a causa del tufo che si sgretola e salvaguarderà anche laspetto estetico dal momento che questa malta è del tutto simile al tufo per colore e aspetto.

Della nuova pavimentazione si parla in realtà dal tempo. Almeno fin dal 2014, quando si discusse della rimozione del battuto in tufo, eredità del recupero operato secondo il progetto del patinato atelier Mendini che tra il 1997 e il 1999 lavorò al piano per la ristrutturazione della Villa. Alessandro Mendini riprogettò gli chalet, la risistemazione del verde, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione e una nuova cancellata. Un intervento restaurativo al centro di numerose polemiche: il progetto dellarchitetto alterò lo stile neoclassico dellex passeggiata borbonica e limpianto botanico della storica villa ottocentesca.

Non si può rimediare a tutto anche perché nel frattempo i lavori della metropolitana hanno aggiunto altre criticità alla struttura e il rifacimento della Cassa Armonica ha determinato altre perplessità filologiche ma si può intervenire sulla pavimentazione, che in questa nuova mescola ha ottenuto il via libera della Soprintendenza. Sostituirà il tufo instabile e polverosissimo, che diventa sabbia ad un minimo soffio di vento e non drena lacqua.

La Villa in realtà avrebbe bisogno di molto altro, a incominciare dalla manutenzione ordinaria. Il giardino storico domenica è stato al centro di un massiccio intervento di pulizia da parte di centinaia di volontari. Una operazione promossa dal premio Green Care e da Sii turista della tua città che ha messo in campo duecentocinquanta volontari tra i sei e gli ottantasette anni. Quarantacinque i cassonetti dellAsia riempiti per un totale di circa una tonnellata di rifiuti conferiti. Ben 350 sacchi da condominio sono stati riempiti di spazzatura, differenziandola. Un progetto realizzato in collaborazione con il Museo e Real Bosco di Capodimonte e con il supporto dellAssessorato al Verde del Comune di Napoli. I volontari tra cui due turisti statunitensi hanno recuperato dalle aiuole erbacce e foglie, ma anche batterie, due parabordi di una barca, scarpe, coperte, il cerchione della ruota di uno scooter, pentole, cavi, bottiglie in vetro e alluminio.

Larea della Villa interessata dallintervento era compresa tra la Cassa Armonica e lingresso di piazza Vittoria. Le squadre di volontari sono state guidate da esperti di giardini storici: presente una rappresentanza dellOrto Botanico di Portici con il direttore Riccardo Motti, e della Fondazione Walton-Giardini La Mortella con la direttrice Alessandra Vinciguerra. Un format promette la presidente del premio Green care Benedetta de Falco da replicare in altre aree verdi dove cè bisogno che pubblico e privato si diano la mano.




news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news