LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia Musei: i costi desercizio portano al rosso
p. gor.
Corriere della Sera - Brescia 26/9/2018

Maggiori costi desercizio per personale e allestimento delle mostre, mancata detraibilità dellIva sui contributi del Comune ed il bilancio di Fondazione Brescia Musei nel 2017 si chiude con un passivo di 212mila euro. Altre sette (su trenta) le partecipate della Loggia con i conti in rosso.

Il bilancio consolidato desercizio del comune di Brescia è florido, con un saldo positivo di 27 milioni. Ma otto delle trenta partecipate presentano (per il 2017) numeri in rosso. Tra questi cè anche la Fondazione Brescia Musei (-212mila euro) e il Centro Teatrale Bresciano (-55mila euro). Ed è soprattutto sulla prima voce che ieri, nella commissione comunale Bilancio, sono arrivate le critiche del centrodestra, c on Paola Vilardi e Paolo Fontana (Forza Italia) che parlano di necessaria valutazione delle politica culturale del Comune.

A tentare di fare chiarezza sui conti di Brescia Musei ci ha provato Patrizia Serena, dirigente del settore coordinamento Partecipate. Su Brescia Musei ha ricordato che nel 2017 (rispetto al 2016) i ricavi sono in aumento (da 4,8 a 5,113 milioni) ma pesa il maggior costo desercizio che passa dal 51 al 59%. Le perdite sono sostanzialmente dovute a maggiori costi per il personale e per lallestimento delle mostre anche se ammette di aver chiesto alla Fondazione (da poco presieduta dallavvocato Francesca Bazoli) voci di spesa più analitiche per il prossimo anno. A concorrere al rosso anche un aspetto squisitamente finanziario: i contributi versati dal Comune sono su per giù gli stessi (2,5 milioni lanno) ma se nel 2016 andavano prevalentemente sotto la voce prestazioni di servizi, dove si poteva detrarre lIva, nel 2017 sono erogati prevalentemente alla voce contributi in conto desercizio e questo porta ad una indetraibilità per 340mila euro. Non trova però una risposta dettagliata la domanda di Massimo Tacconi (Lega): perché non procedere con la modalità di aiuti più conveniente? Non sarebbe possibile, dopo lesternalizzazione dei servizi. Lassessore al Bilancio Fabio Capra tocca però il tema chiave della questione: Nel 2010 il Comune dava a Brescia Musei 8 milioni lanno, scesi oggi sotto i tre. E cè un tetto ai contributi oltre al quale non possiamo andare, una scelta presa collegialmente in Giunta. Il dibattito sfocia anche in valutazioni di natura più politica (che andrebbero fatte in altra sede, come nel consiglio comunale di dopodomani), fatte proprie da Guido Galperti (Pd) e da Fabrizio Benzoni (Brescia per Passione): non si può applicare alla voce Cultura (così come per i servizi sociali) i parametri di bilancio che si adottano per unazienda: Mostre ed eventi portano anche ad un indotto per ristoranti e alberghi di cui si deve tener conto. Frecciata di Vilardi al termine della commissione: Verissimo, perché allora hanno esternalizzato i servizi museali?.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news