LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ercolano e Cuma. Nuovi scavi e ritrovamenti
Gimmo Cuomo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 26/9/2018

Nuovi scavi nellarea della palestra. Ercolano rilancia con fondi propri
Sostegno della Fondazione Packard. Il direttore Sirano: lì cè molto da scoprire

NAPOLI. Presto ad Ercolano si avvieranno nuovi scavi nella zona della palestra, nellabito di un più vasto piano di ampliamento dellarea archeologica. Lo annuncia in anteprima il direttore del Parco archeologico, Francesco Sirano. Il nuovo cantiere sarà finanziato con fondi propri, ma non si esclude che, nellambito della collaborazione quasi ventennale con la fondazione Packard Humanities Institute, questultima possa intervenire a sostegno dellambiziosa iniziativa. Anzi, pare che lidea di rilanciare su grandi estensioni gli scavi di Ercolano sia nata appunto nel corso dellincontro tra il dirigente archeologo e il numero uno della fondazione David Packard che Sirano definisce un uomo capace di stimolare energie e visioni strategiche con il suo esempio concreto.

Da un punto di vista scientifico, lapertura del nuovo cantiere rappresenterà un evento di straordinaria importanza. Il nuovo scavo infatti si concentrerà nellarea Sud-Est della città antica distrutta insieme a Pompei, Oplonti e Stabia dalleruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo. Si ritiene - spiega Sirano - che su quella zona i Borboni non abbiano concentrato la loro attenzione. E questa circostanza lascia sperare nella possibilità di ritrovare reperti e strutture integri, cioè sopravvissuti alla furia degli scavi settecenteschi e ottocenteschi. Le prime campagne di scavo, infatti, furono condotte con tecniche rozze e antiquate, senza andare troppo per il sottile. Si puntava infatti soprattutto al recupero di reperti da destinare alle lussuose dimore dei regnanti napoletani o a quelle degli altri monarchi europei loro alleati. A questo obiettivo sono state sacrificate spesso strutture architettoniche e ornamentali di eccezionale valore storico e artistico. Lesempio - continua il direttore del Parco - è fornito dalla campagna di scavo in corso nel cosiddetto cuneo, allinterno della Regio quinta di Pompei. Grazie alle moderne metodologie stanno venendo alla luce testimonianze del passato che si trasformano in oggetto di studio multidisciplinare. I nuovi affreschi, per esempio, mostrano i colori originali, utilizzati dai pittori di duemila e passa anni fa, non alterati dagli agenti atmosferici.

E, sempre a Ercolano, mentre ci si attiva per trasformare il sogno in realtà, si continua a non perdere di vista lobiettivo della conservazione del patrimonio archeologico esistente, evitando, per il futuro, il ricorso a interventi di emergenza. Proprio alla fine della scorsa settimana il consiglio di amministrazione ha approvato la programmazione per il triennio 2019-2021, nella quale è stato inserito il secondo lotto per il completamento della messa in sicurezza del patrimonio già alla luce.

E come se non bastasse, si attende il completamento dei progetti, ormai avviati da anni, che puntano alla ricucitura tra la città antica e quella moderna. Uno di questi, Via Mare, ha presupposto il cofinanziamento del Parco, della fondazione Packard e del Comune. In questa ultima fase lente locale deve realizzare, secondo programma, una piazza attrezzata panoramica, appena fuori dagli Scavi, oltre a un parco che sarà gestito dalla soprintendenza. A Ercolano - conclude Sirano - abbiamo deciso di pensare in grande. E di tirare fuori i sogni dal cassetto per dimostrare che possono essere realizzati. E stiamo verificando in che misura lapporto dei privati possa contribuire al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi che ci siamo posti.




news

20-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news