LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo, Carrara. Mantegna Hi-Tech
Daniela Morandi
Corriere della Sera - Bergamo 27/9/2018

Sullo schermo del pc, la tavola si muove nello spazio in versione 3D, alternata a immagini ultravioletto, infrarossi, di radiografie e tac, che lhanno sezionata e indagata in ogni sua parte, dal supporto ligneo ai pigmenti, dalla composizione chimica ai leganti. La Resurrezione di Cristo di Andrea Mantegna sta sul cavalletto, nel box allestito nella seconda sala della Carrara per osservare il restauro a vista. A vedere lopera colpisce per delicata e composta bellezza. In questa prima fase di ripulitura, a cura della restauratrice Delfina Fagnani, abbaglia il lapislazzuli della corazza del soldato e la consistenza materica delle rocce. Parte visibile di un racconto di storia dellarte che si sta ricomponendo, grazie agli esiti delle indagini e al confronto con La discesa al limbo, vista dalla restauratrice e dal conservatore Giovanni Valagussa alla National Gallery, in fermento per la mostra Mantegna and Bellini, dal primo ottobre al 26 gennaio.

Avere visto laltra tavola ha confermato che le due erano una sola, afferma Valagussa, scopritore della paternità del capolavoro, mentre la restauratrice mostra gli indizi che ne danno la prova. Sul verso del dipinto si intravedono gli avvallamenti causati dai chiodi, visibili nel retro e usati per la traversa che sosteneva la tavola. Anche la Discesa al limbo ha i segni dei chiodi in posizione simmetrica e corrispondente ai quelli presenti sul nostro pannello prosegue il conservatore . Il che conferma la loro unione. Inoltre la posizione delle traverse è alla stessa altezza delle tavole la Morte della Vergine, conservata al Prado, e lAscensione di Cristo del trittico esposto agli Uffizi, il che fa supporre che appartenessero allo stesso ciclo pittorico, forse i pannelli che decoravano la cappella privata del castello di San Giorgio dei Gonzaga, a Mantova.

A riprova dellunione anche lo stato di conservazione, con analoghe ossidazioni di colori e abrasioni. Tra le parti più abrase Fagnani indica laureola e le gambe del Cristo risorto. Durante il recupero pittorico dovrò ricreare un maggiore equilibrio tra queste zone corrose e quelle integre, ricucendo il colore dove non cè più, per ridare continuità alle pennellate, ora interrotte per la presenza di piccole lacune cromatiche, prosegue la restauratrice, illustrando gli esiti di alcune ultime indagini. Quella condotta dallUniversità di Parma sui leganti, che conferma luso della tempera alluovo e colla, la tecnica preferita da Mantegna, dice Fagnani. Le immagini e fotografie a luce radente, scattate da Alessandro Bovero per mostrare i ritiri e avvallamenti dellopera e gli spessori degli strati pittorici, che saranno usate per realizzare un video in 3D. La termografia eseguita dallUniversità della Tuscia. Lindagine chimica, a cura di Stefano Volpin, ha certificato la tecnica pittorica di Mantegna e la qualità dei pigmenti: colori preziosi come lapislazzuli, minio e lacca rossa usati allo stato puro, o il blu di Prussia e orpimento, impiegati da chi dipinse il listello di sinistra, aggiunto alla tavola nel Settecento per colmare una parte tolta, forse perché mal conservata. Anche la Discesa al limbo conclude Valagussa , presenta sulla sinistra un tassello aggiunto, a conferma che le tavole erano danneggiate allo stesso modo. Erano un unico. Che si ricomporrà alla National Gallery o la prossima primavera in Carrara?



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news