LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un caffè a Brera. Il bar Fernanda (Wittgens) completa il restyling in pinacoteca
Francesca Bonazzoli
Corriere della Sera - Milano 2/10/2018

Sobria eleganza borghese dantan e un menù che cita la collezione

Con linaugurazione del Caffè Fernanda (Wittgens, storica sovrintendente) e del bookshop, James Bradburne completa il rinnovamento della Pinacoteca di Brera. Giovedì apertura prolungata e ingresso gratuito per ammirare il Dialogo tra Hayez e Ingres.

Et voilà, le jeux sont faits. Il riallestimento di tutte le 38 sale della Pinacoteca di Brera è terminato. A tre anni esatti dallinizio del mandato, ieri il direttore James Bradburne ha chiuso il cronoprogramma che si era dato per rinnovare il museo e far sì che i milanesi tornassero a innamorarsi della Pinacoteca e dei suoi capolavori. Da giovedì, con ingresso gratuito fino alle 22.15, i visitatori potranno ammirare anche le ultime due sale dedicate allOttocento, la 36 e la 37, tornate comunicanti attraverso la riapertura di un passaggio ad arco e ampliate guadagnando spazio sottratto al deposito. Ora anche queste hanno pareti più calde, blu polvere, e una disposizione delle opere ordinata su un solo registro, con nuove luci e didascalie.

E non è tutto. Perché ieri i festeggiamenti per il gran finale si sono potuti tenere nel nuovo Caffé Fernanda, aperto nella sala dove prima cerano il bookshop e lingresso. Un ambiente dalleleganza sobria, nello stile di una Milano borghese dantan, arredato con opere darte (le didascalie sono riportate nel menu) illuminato da grandi finestre e da specchi che da dietro il bancone amplificano luce e spazi. Il bar includerà piatti scelti per il legame con la collezione (inevitabile il Carpaccio) e sarà approvvigionato con prodotti coltivati appositamente nel parco Sud perché, ha spiegato Bradburne, Il nostro approccio filosofico è molto coerente. Sia la caffetteria che la Bottega Brera, nel cortile, rifornita con oggetti disegnati in esclusiva, fanno parte dello stesso progetto: non sono servizi aggiuntivi, ma parte integrante del museo. Chi ci entra è già dentro Brera. Una rivoluzione, dunque, di cui Bradburne si dichiara però solo esecutore: Ho lavorato allombra dei grandi visionari che mi hanno preceduto qui come Fernanda Wittgens, Franco Russoli e Ettore Modigliani. È loro lidea del museo vivente, di un istituto dove si studia nei depositi, si fanno restauri e ricerca, si copia dal vero, si va con la famiglia e si vivono emozioni.

Giovedì lapertura delle ultime due sale, grazie al contributo della Fondazione Sacchetti, sarà loccasione per inaugurare anche il VII Dialogo dedicato alla figura femminile intorno alla metà dellOttocento. Protagonista il ritratto di Teresa Manzoni Stampa Borri (seconda moglie del Manzoni) eseguito da Francesco Hayez, a confronto con tre signore ospiti: Madame Gonse, ritratta da Jaen-Auguste-Dominique Ingres; Selene Taccioli Ruga immortalata da Hayez, e Anna Maria Virginia Buoni Bartolini modellata nel gesso da Lorenzo Bartolini. Caroline Gonse, considerata la nostra Gioconda dal Musée Ingres di Montauban da cui proviene, è un prestito eccezionale dovuto al fatto che il museo francese è in questo momento chiuso per ristrutturazione. È un quadro che non prestiamo mai perché è lunico dei sette grandi ritratti rimasti in Francia eseguiti nel decennio 1845-55 da Ingres, pittore che detestava la ritrattistica, ha spiegato la conservatrice del museo Florence Viguier-Dutheil.

Tutti soddisfatti, anche il sindaco Sala (Questo, per Milano, è il momento del coraggio, ha detto. Dobbiamo pensare in grande con una testa internazionale) e il ministro Bonisoli, presenti allinaugurazione. Bradburne, invece, si è già rimesso allopera Ogni fine è un inizio, ha dichiarato, e ha sfoderato nuove idee come la borsa dedicata alla visita delle famiglie; ha confermato le tariffe a 3 euro, 2 e 1 riservate a giovani, anziani, e alle visite serali, e si è posto come prossimo obiettivo la costruzione dellascensore per salire allOsservatorio. Il trasloco a Palazzo Citterio, invece, non vede ancora lalba.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news