LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze mette alla porta i mammut. Da novembre in centro solo bussini
M.F.
Corriere Fiorentino 12/10/2018

Palazzo Vecchio sfratta i mammut rossi dal centro. Dalla prossima settimana, i bus a due piani di City Sightseeing non attraverseranno più la stazione, passando da via Fiume. Ma dal primo novembre scompariranno proprio. Saranno sostituiti, in centro, da bussini come quelli usati da Ataf. Laccordo è stato raggiunto con lazienda dagli assessori Cecilia Del Re e Stefano Giorgetti. I percorsi sono ancora da individuare, i bus a due piani resteranno solo fuori dal centro.


Poche righe per descrivere una rivoluzione. I mammut rossi, gli autobus a due piani per i turisti, non gireranno più in centro. La deadline per la loro invasiva presenza è il primo novembre ma già dalla prossima settimana i mezzi della City Sightseeing smetteranno di passare dalla stazione. Gireranno in via Fiume, per uscire, per alleggerire il peso sul traffico di una zona che sta soffrendo, dove i tram di Sirio si stanno fermando almeno una volta al giorno perché le auto restano sui binari.

Era stato il sindaco Dario Nardella a sbottare, lo scorso 3 ottobre: Questi torpedoni non li voglio più vedere passare dalla stazione. Sono arrabbiato nero. Intralciano il traffico, va rivisto il percorso che fanno nel centro storico: sono troppo grandi, troppo ingombranti, ci vogliono più piccoli, elettrici, e con i percorsi modificati perché incidano il meno possibile nella vita quotidiana del centro. Che non è un luna park, è una zona in cui le persone hanno diritto di vivere e di lavorare con più tranquillità. Per questo motivo, il sindaco aveva lanciato un aut aut: o si trova un accordo, il messaggio mandato alla società partecipata da Ferrovie, oppure avrebbe agito con una ordinanza.

A trattare con City Sightseeing erano stati delegati gli assessori allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e alla Mobilità Stefano Giorgetti. Una trattiva che ha portato allaccordo sperato.

Abbiamo incontrato Citysightseeing e ci siamo confrontati su due nodi hanno spiegato gli assessori allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e alla Mobilità Stefano Giorgetti : il primo quello della stazione e il secondo quello dei mezzi e del percorso riguardo alla linea più interna al centro storico. Il risultato pare soddisfare i due assessori: Per quanto riguarda il nodo stazione, è allattenzione degli uffici della mobilità la proposta che vede il passaggio da via Fiume senza quindi intaccare la stazione, almeno fino allentrata in servizio della linea 2; per quanto riguarda i mezzi a due piani, questi spariranno dal primo novembre e saranno sostituiti con bus analoghi ai bussini Ataf. Stiamo valutando il percorso che questi bussini potranno fare.

Quasi certamente, i bus a due piani rimarranno nelle tratte fuori Firenze, soprattutto quella da Fiesole verso il centro. E verranno creati uno o due punti di scambio tra i mammut (uno forse in piazza San Marco?) e i nuovi bussini, che saranno delle dimensioni di quelli che attualmente Ataf usa per le linee interne alle mura.

Sui percorsi, però, ancora cè da lavorare. Intanto, però il sindaco Nardella incassa lalleggerimento della stazione, già dalla prossima settimana, e fino alla partenza della linea 2. E mercoledì si apriranno anche due nuove corsie, da e per via Panzani, che il sindaco spera alleggeriscano la situazione della stazione. Di questo, e di tanti altri aspetti del trasporto pubblico, si parlerà nellincontro organizzato lunedì prossimo al Teatro Reims alle 21, Costruiamo insieme il futuro del trasporto pubblico, a cui parteciperanno il sindaco Dario Nardella, lassessore Giorgetti, quello regionale alla Mobilità Vincenzo Ceccarelli e il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news