LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Egadi, per la prima volta il mare restituisce un rostro decorato
Maria Emanuela Ingoglia
La Repubblica - Palermo 20/10/2018

Per la prima volta i fondali delle Egadi restituiscono un rostro romano decorato. "Egadi 18" è, infatti, il primo e unico rostro con una incisione in rilievo che raffigura una vittoria alata. Gli archeologi lo hanno ritrovato adagiato tra i 75 e i 95 metri di profondità, nel fondale a nord - ovest dell'isola di Levanzo, nell'area ritenuta - secondo le ispezioni eseguite della naveoceaonografica della statunitense RPM Nautical Foundation - lo scenario più importante della Battaglia delle Egadi del 241 a.C., il più grande conflitto navale dell'antichità combattuto da circa 200 mila uomini, tra i Romani, guidati da Lutazio Catulo, e i Cartaginesi, capeggiati da Annone, e che, oltre a chiudere a favore dei primi la lunga e lacerante Prima Guerra Punica, sancì la supremazia di Roma su Cartagine. "Le ricerche nei fondali delle Egadi - dice l'assessore dei Beni culturali e dell'Identità siciliana Sebastiano Tusa - continuano con grande successo, dimostrando, ancora una volta, la grande ricchezza dei fondali egadini e, in particolare, del luogo dove avvenne la Battaglia delle Egadi. Malgrado, ormai, il corpus dei materiali rinvenuti sia estremamente ricco, l'originalità di quest'ultimo reperto è foriera di ulteriori sorprese che la ricerca futura sicuramente ci offrirà". "Egadi 18" si aggiunge ai reperti individuati e recuperati nelle acque dell'arcipelago: 19 rostri, 22 elmi del tipo montefortino e numerose anfore. "E' un risultato molto importante - dice il soprintendente del mare Adriana Fresina - soprattutto sotto il profilo scientifico, poiché aggiunge altri reperti con caratteristiche assolutamente inedite rispetto a quelli già noti e recuperati e che certamente potranno fornire nuovi dati tipologici, tecnici, epigrafici e storici. Le indagini subacquee, sono state condotte quest'anno con nuove tecniche di ricerca in un esempio di giusto equilibrio fra ricerca strumentale e intervento diretto dell'uomo". Alle operazioni hanno preso parte l'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana, la Soprintendenza del Mare, la Global Underwater Explorer, il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza, l'ex Stabilimento Florio di Favignana, l'Area Marina Protetta Isole Egadi, il Comune di Favignana e la RPM Nautical Foundation. "Ancora una volta - dice il sindaco delle Egadi Giuseppe Pagoto - l'intuizione e le ricerche degli studiosi ci hanno regalato grandi scoperte e risultati straordinari che testimoniano il patrimonio storico custodito nei nostri mari. La valorizzazione dei Beni culturali e ambientali rappresenta per le isole Egadi un importante strumento di promozione turistica. A nome della comunità - conclude - ringrazio l'assessore regionale Sebastiano Tusa e tutti coloro che sono, da anni, impegnati nelle campagne di studi, di ricerche e di recupero del patrimonio archelogico racchiuso nell'arcipelago".

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/10/20/foto/egadi_per_la_prima_volta_il_mare_restituisce_un_rostro_decorato-209479656/1/#1


news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news