LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Art bonus e nuovo umanesimo non esistono senza investimenti
Vincenzo Bellini*
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 28/10/2018

* presidente distretto Puglia creativa


Nella seconda edizione della ricerca Creative in Puglia abbiamo dedicato un capitolo di approfondimento sullart bonus in Italia, evidenziandone i dati che ci riguardano: nella nostra regione al 31 dicembre 2017 esistono 137 mecenati che dal 2014 hanno erogato un milione e 350 mila euro.
Solo 4 enti beneficiari su 32, però, ne hanno tratto donazioni. In altre parole, mentre le erogazioni rappresentano appena lo 0,7% dellintera raccolta nazionale, la Puglia riassume solo il 2,1% dei donatori nazionali a fronte di una lista di potenziali beneficiari pari al 2,8% degli enti italiani. Una successione di dati che non lascia dubbi sullautopercezione di mecenatismo pugliese, privo di peso economico. Appare quindi paradossale che a queste latitudini si possa aver coraggio nellintravedere un nuovo umanesimo, fatto di un sistema economico pronto al mecenatismo culturale. Piuttosto abbiamo collezionato dati che spingono allallerta, un rischio desertificazione culturale fatto di un 40% della popolazione in completo analfabetismo culturale, lassenza di fondazioni bancarie locali che investano seriamente nello sviluppo culturale o la più bassa incidenza di professioni culturali e creative tra gli occupati delleconomia pugliese. Molto spesso si tende ad allocare le responsabilità sulla pubblica amministrazione per la mancata attivazione del partenariato pubblico-privato, nonostante gli importanti traguardi che si stanno raggiungendo sia negli investimenti pubblici che nei tassi di crescita dellindustria culturale e creativa in Puglia (+4% di crescita fatturato nel 2017 rispetto allanno precedente, dato doppio rispetto alla crescita nazionale in cultura).

Altrettanto paradossale appare come in una pianificazione di infrastruttura culturale, a beneficiare dellinvestimento pubblico non sia la platea dei creativi. Circa i 2/3 delle risorse finisce in lavori di edilizia e forniture tecnologiche. È il caso delle Community Library, il più grande investimento in infrastruttura culturale che la Regione Puglia sta realizzando in questo decennio, dove a fronte di 120 milioni di euro investiti per la realizzazione di 123 presidi di comunità, il 49% delle risorse finisca in lavori edili, il 35% in forniture e solo il 16% in servizi bibliotecari e di start-up.

Visto il diverso peso delle forze in campo, piuttosto che evocare un nuovo umanesimo meridiano bisognerebbe essere realisti e pensare che lintera Regione eroga poco più della metà delle donazioni attratte dalla sola città di Perugia. Per cui lappello alle forze economiche della nostra regione è di pianificare un investimento serio in cultura, fatto meno di dichiarazioni trionfali e più di soldi veri, per equilibrarne i benefici di un investimento culturale e sociale.




news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news