LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Poco spazio per la cultura nella manovra. Ministro Bonisoli, pretenda di più
Giuliano Volpe
https://www.huffingtonpost.it/giuliano-volpe/poco-spazio-per-la-cultura-nella-manovra-ministro-bonis

Cosa è previsto nella Finanziaria per il patrimonio culturale?
I dati certi disponibili sono ancora pochi e ovviamente bisognerà attendere il percorso parlamentare, sperando che qualche emendamento accresca il 'bottino' alquanto misero al momento portato a casa dal ministro Alberto Bonisoli, molto bendisposto e volenteroso, ma forse politicamente un po' debole.

Mesi fa aveva annunciato ben 6.000 nuove assunzioni (poi ridotte a 4.000) per far fronte alle esigenze del MiBAC, soprattutto per effetto dei numerosi pensionamenti in atto. Nella manovra, in realtà sono previste 1.000 nuove assunzioni, 500 da effettuare nel 2020 e altre 500 nel 2021. Peraltro questi 1.000 nuovi posti riguardano solo per metà (250 nel 2020 e altri 250 nel 2021) i funzionari tecnico-scientifici (nel linguaggio burocratico: Area III-F1) mentre la restante metà sarà relativa a personale amministrativo, tecnico e di custodia e accoglienza (Area II-F1).

A queste assunzioni si aggiunge la possibilità di scorrimento delle graduatorie (già nel 2019) del concorso voluto dal precedente ministro Franceschini (inizialmente per l'assunzione di 500 funzionari, poi raddoppiati e portati a 1.000), per altri circa 100 nuovi assunti.

Ogni nuova assunzione, in particolare nel campo dei beni culturali, da sempre in grave difficoltà nel nostro Paese, va salutata con gioia e pieno sostegno. Ma certo non si può negare che ci si attendesse qualcosa di più, soprattutto dopo gli annunci degli scorsi mesi (per la verità quelli di Bonisoli certamente molto meno mirabolanti di quelli strombazzati da altri esponenti dell'attuale governo).

Siamo in una fase di svuotamento degli organici del MiBAC, soprattutto per effetto dei pensionamenti delle migliaia di unità di personale assunte a suo tempo, tra la fine degli anni Settanta e gli inizi degli Ottanta, con la famosa legge 285 per l'occupazione giovanile. Pensionamenti che potrebbero ulteriormente aumentare con l'introduzione della cosiddetta quota 100, con il rischio di provocare una vera e propria paralisi nelle strutture di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale.

Bisognerà, pertanto, valutare esattamente cosa si intende nei fatti quando si precisa che le assunzioni appena indicate si aggiungono alle "facoltà di assunzione previste dalla legislazione vigente relativa al turn over".

A queste misure, si aggiungono altri interventi: riduzioni consistenti per i tax credit che interessano le librerie e le sale cinematografiche e una sforbiciata di ben 2.350.000 euro per le spese di funzionamento dei musei autonomi (cioè i 30 grandi musei e parchi archeologici dotati negli ultimi anni di autonomia scientifica, amministrativa e gestionale).

È evidente che le priorità del governo Conte-Salvini-Di Maio siano altre e non riguardino certo la cultura, il patrimonio culturale, la scuola e l'università (che, coerentemente, anche nel contratto di governo hanno scarsissimo spazio). Ma continuiamo, senza alcun pregiudizio, a sperare che il ministro Bonisoli riesca a ottenere molto di più.

Ciò che, invece, provoca stupore è il totale silenzio di chi negli anni scorsi ha urlato a ogni piè sospinto all'emergenza cultura. I Settis, i Montanari, gli Emiliani tacciono, quasi che tutti i problemi da loro denunciati negli scorsi anni si siano magicamente risolti e che tutto ora vada al meglio. Contenti loro!



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news