LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Catacombe, gestione nella legalità
Espedito Vitolo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 20/11/2018

I ragazzi della Paranza: Ogni cosa è stata fatta con lo spirito della solidarietà
Messaggi di sostegno a padre Loffredo. Poggiani: pronti alla mobilitazione

Napoli. La consegna del silenzio non è stata violata dalla Curia di Napoli nè dalle associazioni che insieme gestiscono le Catacombe di San Gennaro. Ma dalla Santa sede, attraverso servizi sullemittente dei vescovi, Tv 2000, arrivano diktat e allusioni a una gestione poco regolare del sito.
E così i ragazzi della Cooperativa La Paranza del Rione Sanità ribadiscono con convinzione che la gestione delle Catacombe di San Gennaro e di San Gaudioso è stata sempre orientata al pieno rispetto di qualsiasi norma e ai valori di legalità e solidarietà. Confidano in un lieto fine i ragazzi de La Paranza, cooperativa che dal 2009 gestisce le Catacombe di San Gennaro, di proprietà del Vaticano, affidate loro dallArcidiocesi di Napoli. Una gestione per la quale avrebbero dovuto versare, nellarco di dieci anni, il 50% degli introiti derivanti dalla vendita dei biglietti. Una richiesta mai formalizzata, quella di provvedere a pagare un debito il cui ammontare, secondo alcune stime, si aggira attorno ai 700mila euro in totale, hanno fatto sapere nei giorni scorsi dal Vaticano, evidenziando, invece, che già nel marzo scorso, in un documento, resto noto da Tv 2000, era contenuta la disponibilità della Santa Sede ad azzerare il debito pregresso e a inaugurare una gestione del sito archeologico importato alla trasparenza, anche per non fare differenze di trattamento tra le varie catacombe presenti in Italia. Sono 120 e per tutte, valgono le regole del Concordato con il versamento del 50% degli incassi. Le Catacombe di San Gennaro sono lunico sito in Italia a non aver corrisposto quanto pattuito né sono mai stati inviati i rendiconti di bilanci.

Ma va anche detto che nove anni fa il sito era totalmente abbandonato e che i ragazzi della Sanità lhanno messo in sesto rilanciando attraverso di esse e il lavoro di padre Antonio Loffredo il quartiere creando lavoro e sviluppo turistico. Allepoca laffidamento era sperimentale e per questo non sottoposto alle regole concordatarie. Oggi è cambiato tutto con un sito che incassa dalla vendita dei biglietti 600mila euro lanno. Di questi, 380mila sono destinati agli stipendi, 230mila alla manutenzione del sito archeologico.

Intanto attorno a padre Loffredo si stringe la solidarietà del quartiere e delle associazioni. Ivo Poggiani, presidente della Terza municipalità nella quale rientra il Rione Sanità: Leggo stamattina con stupore e rabbia le indiscrezioni che verrebbero dalla Curia Romana. Rimango senza parole di fronte ad una reazione così violenta. In generale le scritture religiose sono precetti che dovrebbero orientare i comportamenti umani. E allora mi domando quali siano i precetti ai quai si riferiscono questi alti prelati se arrivano a voler la metà dei soldi di una cooperativa di giovani che in questi anni hanno rappresentato per la città, ma non solo, un esempio di riscatto, di amore per il territorio, insomma di Vita. Mettere il discussione Don Antonio é mettere in discussione il modello Sanità. Il quartiere non ve lo permetterà. Prepariamoci alla mobilitazione.

E Tony Nocchetti di Tutti a Scuola: Io conosco padre Antonio loffredo. Lo conosco quando , oltre 25 anni fa, trascorreva le sue giornate che duravano almeno 20 ore tra la parrocchia , la casa alloggio dei giovani sieropositivi e quella dei bambini in affido. Un sacerdote evidentemente estraneo alle logiche di qualcuno che ha smarrito da tempo la speranza nel Cristo risorto. Io sto con padre Antonio.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news