LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Il Vaticano: mai chiesti arretrati alla Paranza. Sepe: aiutiamo le coop
Ro. Ru.
Corriere del Mezzogiorno - Campania 18/11/2018

Ancora tensione sulla vicenda delle Catacombe della Sanità

NAPOli. Un braccio di ferro nemmeno troppo nascosto. Tra la Curia di Napoli e il Vaticano, sulla vicenda delle Catacombe di San Gennaro, la tensione è ancora alta. Ieri da Roma un servizio dellemittente cattolica Tv 2000, ha mostrato una parte di un documento con cui la Santa Sede sembra sottolineare che nessuna somma arretrata - i 700 mila euro di cui hanno parlato alcuni organi di stampa - è stata mai chiesta alla Cooperativa La Paranza, manifestando la volontà di avviare una nuova fase di collaborazione su una base di trasparenza e legalità. È quanto si legge nel documento inedito datato 9 marzo 2018, molti mesi prima che scoppiasse il caso mediatico. Nel documento si accennerebbe anche a unaltra circostanza: su 120 catacombe esistenti in Italia, a catacomba napoletana sarebbe lunica a non aver mai corrisposto la percentuale degli introiti stabilita ma nemmeno avrebbe inviato in Vaticano alcun rendiconto dettagliato dei suoi bilanci.

Immediata la replica dei giovani della coop La Paranza di Napoli, sostenuti anche dal Consiglio nazionale dellUnione cattolica stampa italiana riunito ad Assisi. Per lUcsi è auspicabile che venga riscritta una nuova convenzione che tenga conto dellalto valore etico, sociale e spirituale che il progetto dei giovani custodisce - prosegue il testo - dover versare una simile somma comporterebbe il rischio chiusura del sito archeologico e la fine del modello Sanità, con il relativo taglio del personale, che ad oggi conta 50 giovani occupati e un impatto negativo sullintero quartiere, uno dei più difficili di tutta la città di Napoli. Lultimo Sinodo afferma che spesso la gioventù può essere più avanti dei pastori e per questo va accolta, rispettata, accompagnata.

E nel tardo pomeriggio, dal Sannio, è arrivata una lunga dichiarazione del cardinale Crescenzio Sepe sulla fame di lavoro in Campania che, in qualche modo, può essere letta come una presa di posizione a favore dei giovani e dellutilizzo delle chiese.

Dare un lavoro ai giovani è una esigenza sociale ha spiegato Sepe .. Se la nostra è una Repubblica fondata sul lavoro e il lavoro non cè, allora la nostra è una Repubblica fondata sul nulla. Abbiamo Chiese chiuse: apriamole con cooperative di giovani. Abbiamo terreni incolti, diamoli a cooperative di giovani. Diamo speranza e fiducia.

Loccasione è stata la presentazione a Cerreto Sannitadel Dossier regionale sulle povertà 2018.

Stiamo perdendo una generazione intera, stiamo perdendo giovani a causa della mancanza di lavoro e oggi ha aggiunto Sepe nessuno può pensare di risolvere da solo questi problemi, bisogna lavorare insieme e nel rispetto delle proprie competenze perché il problema del lavoro è il problema dei problemi e la maggior parte dei malanni che soffre la nostra società.

Oltre al cardinale Sepe, alla presentazione, promossa dal vescovo di Cerreto Sannita - Telese - SantAgata dei Goti don Mimmo Battaglia, hanno preso pare Antonio Di Donna (vescovo della diocesi di Acerra e delegato Cec alla Carità), Ciro Grassini (coordinatore scientifico del progetto, don Alessandro Colasanto), Maurizio Petracca (consigliere regionale e presidente della Commissione Agricoltura).




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news