LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Catacombe, don Loffredo rompe il silenzio Ravasi ci inviò una nota di complimenti
Anna Paola Merone
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/11/2018

Il parroco della Sanità mostra il documento: ma il clamore ha creato confusione e disinformazione

Napoli. Una lettera firmata da padre Antonio Loffredo getta un fascio di luce sul caso delle Catacombe di San Gennaro. E spazza via le polemiche nate intorno allipotesi secondo la quale il Vaticano vorrebbe tenere fuori il parroco dalla gestione della struttura e vorrebbe estromettere La Paranza. Il clamore mediatico evidenzia un clima di confusione e disorientamento che mortifica il ruolo, il volto e il successo che, legittimamente, le Catacombe da tempo hanno saputo conquistare, sul piano nazionale e internazionale dice don Loffredo, che parla per la prima volta ufficialmente da quando è scoppiato il caso.

La struttura è gestita dalla cooperativa La Paranza, nata dai giovani del rione proprio su impulso del parroco della Sanità che rompe la consegna del silenzio alla quale negli ultimi giorni si era attenuto su indicazione della Curia. Don Antonio rende pubblica una lettera, datata febbraio 2016 e firmata dal cardinale Gianfranco Ravasi che presiede la Pontifica commissione di Archeologia sacra. Una missiva che loda il lavoro di padre Loffredo e de La Paranza, impegno che dalle catacombe ha avuto un effetto positivo anche sulla Sanità e in nome del quale il Vaticano rinuncia ad incassare il 50 per cento dei proventi dei biglietti.

Cè un dialogo ininterrotto con la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, il riconoscimento da parte della stessa della nuova modalità di lavoro che vedeva il nostro territorio responsabile del finanziamento degli affreschi e la Pontificia Commissione nel ruolo di Alta sorveglianza e sovrintendenza scrive padre Antonio. Il cardinale Ravasi mostra in maniera chiara il suo apprezzamento nei confronti delloperato della cooperativa La Paranza, al punto da affermare che, a sostegno dello stesso operato non si voleva e mai si sarebbe voluto riscuotere il 50 per cento dei proventi dei biglietti dingresso sottolinea.

Questa Commissione si legge nella lettera di Ravasi non ha mai preteso la metà degli incassi provenienti dei biglietti dingresso, comprendendo la criticità della situazione sociale del quartiere. Una decisione che ha spinto il Vaticano a ricorrere alle sostanze provenienti dallingresso delle catacombe romane e del resto dItalia per sostenere le spese degli interventi conservativi e per quelli riservati allo studio, condotto grande spirito, dagli studenti dellUniversità di Napoli e del Molise.

Don Antonio parla di non poca disinformazione sulloperato e sulle intese intercorse in questi anni che non giova alla causa delle Catacombe di San Gennaro e San Gaudioso per le quali sua eminenza il cardinale Ravasi ha avuto sempre parole di benevolenza e apprezzamento. Spero che tutto si risolva quanto prima - prosegue - e, come ieri auspicava il nostro cardinale Sepe, che tutto si possa rapidamente chiarire mettendo, finalmente, intorno a un tavolo i protagonisti della nostra preziosa, apprezzata e incoraggiante esperienza fatta sia pure con carattere sperimentale. Sono sicuro che la verità, come diceva il cardinale Bea, non ha bisogno di difensori e che si affermerà per volontà di tutti.

E proprio il cardinale Crescenzio Sepe ieri, nel corso dellinaugurazione di un ecografo pediatrico allospedale San Paolo, ha detto siamo sereni. Se le cose sono nelle mani di Dio e nella buona volontà degli uomini portano ad una soluzione



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news