LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lovere. La Madonna del Tadini
Eletta Flocchin
Corriere della Sera - Brescia 22/11/2018

Il bambino è suo. Se ci soffermassimo solo sullo sguardo, oltre lovvietà del soggetto iconografico, potremmo dubitarne. Sospeso e soprapensiero, appare quasi distaccato. O forse è docilmente consapevole di un segreto, di un destino? Ma il modo, tenerissimo, in cui le mani sorreggono il bambino, ci rivela una Madonna materna e protettiva. Jacopo Bellini la dipinse così, al di là dell evidente raffinatezza è elegantissima nel suo mantello chiuso da una spilla di pietre preziose assegnandole unintensità inafferrabile, dietro la quale riposa la sacralità del mistero. Capolavoro quattrocentesco a metà fra tardo-gotico e Rinascimento, la Madonna Tadini, come mette in evidenza Marco Albertario direttore dellAccademia loverese, rappresenta unopera matura del pittore veneziano, che segna quel passaggio fra due mondi. Grazie a un accurato restauro, concluso nella primavera scorsa con il supporto di Intesa Sanpaolo e la direzione scientifica di Angelo Loda, responsabile storico-artistico della Soprintendenza di Bergamo e Brescia, lopera è tornata allantico splendore, come racconta il volume Jacopo Bellini. La Madonna Tadini. Studi e ricerche intorno a un restauro (Scalpendi editore) curato da Marco Albertario che, dopo aver seguito da vicino tutto il progetto di restauro, lo presenterà al pubblico questa sera alle 20.30 allAccademia Tadini di Lovere, con la restauratrice Roberta Grazioli.

Il restauro spiega Albertario è durato allincirca un anno e si è concluso pochi mesi fa. Attualmente lopera si trova in mostra al Castello Sforzesco di Milano e sarà ufficialmente esposta a Lovere nellaprile del 2019. Come mai la necessità di restaurare questo dipinto? E certamente uno dei capolavori della nostra pinacoteca. Fu acquistata dal conte Tadini nel 1812 e poi, quando fu realizzata lAccademia, venne portata a Lovere. È unopera firmata, uno dei pochi dipinti di Jacopo Bellini: in provincia di Brescia abbiamo una sola altra opera di questo artista, lAnnunciazione della chiesa di S. Alessandro a Brescia

Quali erano le sue condizioni? Il dipinto era già stato sottoposto a significativi restauri, i più importanti risalgono a metà dellOttocento e ai primi del Novecento, con notevoli ridipinture e addirittura il trasferimento dalla tela alla tavola. Databile al 1450 circa, inizialmente tempera su tela, il dipinto era stato segnalato anche da Giovanni Battista Cavalcaselle che lo ritrasse a sua volta fra gli appunti di viaggio durante le due visite a Lovere nel 1857 e nel 1866: Grazie a un sistematico lavoro di ricerche archivistiche prosegue Marco Albertario consultando fonti e documenti, abbiamo potuto ricostruire la vita di questopera rispetto al suo assetto nel corso del tempo.

Il restauro ha restituito tutto il fascino originario dellopera: Si tratta di un dipinto molto affascinante, come si evince dalla posizione lievemente di sbieco della Madonna nello spazio, dalla qualità della stesura pittorica e dallutilizzo della luce: tratti caratterizzanti dellopera che adesso sono emersi completamente, anche grazie alla restituzione del cielo azzurrato dello sfondo, che in precedenza era stato dipinto di nero e che oggi dona tuttaltra atmosfera. La Madonna Tadini tornerà quindi a Lovere nei prossimi mesi: ad accoglierla una sala della Pinacoteca realizzata dal conte e destinata alle opere più pregevoli della collezione.



news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news