LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Subiaco, frana la strada degli eremi benedettini, monaci isolati da una settimana: "Resistiamo e restiamo aperti ai pellegrini"
Eduardo Lubrano
La Repubblica - Roma 3/12/2018

"Noi stiamo bene, nessun problema. E siamo aperti. Come sempre confidiamo nella benevolenza e nella protezione di San Benedetto". La voce di don Giovanni al telefono è sicura e forte.

Da lunedì 26 novembre una frana ha interrotto la strada che da Subiaco va a Jenne e che porta i pullman dei turisti e fedeli ai due monasteri di Santa Scolastica (il più antico monastero benedettino d'Italia nato nel 520 dopo Cristo) e San Benedetto, tra i più belli, famosi ed antichi al mondo. Per arrivare oggi ai due luoghi di culto bisogna fare una lunga passeggiata di un'ora e più tra scalini e sentieri, oppure lasciare la macchina ad un certo punto della strada provinciale 45 ed proseguire a piedi.

Oppure ancora...insomma un calvario, perché bisogna salire a Monte Livata e riscendere, in alternativa arrivare a Jenne da un'altra parte e scendere per Trevi nel Lazio o ancora con la macchina lungo la SP 45 piena di curve, "un pullman farebbe arrivare ai monasteri i passeggeri chissà in quali condizioni" si sussurra da dentro il Sacro Speco di San Benedetto. Basta pensare che oggi il pullman del Cotral che da Subiaco arriva a Jenne impiega circa 90 minuti invece dei 60 scarsi che impiegava fino a prima della frana perché deve affrontare un lungo giro tra le montagne.

Però il Monastero rimane aperto con i suoi soliti orari : la mattina dalle 9 alle 12.30, il pomeriggio dalle 15 alle 18.30 mentre il Polo Museale del Lazio ha disposto per questioni di sicurezza il museo del Monastero di Santa Scolastica nelle cui vicinanze si è verificata la frana, in via cautelativa e fino a più attente verifiche. Quando si svolgeranno questi sopralluoghi dei tecnici non è stato chiarito e nessuno dall'interno dei Monasteri dice una parola. Verifiche e lavori di sgombero e messa in sicurezza della strada toccherebbero alla Provincia di Roma Città Metropolitana.

Certo un problema molto serio esiste: oltre ad essere luoghi di preghiera che osservano la regola di San Benedetto sin dalla loro fondazione, sono anche luoghi di grande interesse turistico di lavoro per la popolazione del territorio con circa 100mila visitatori all'anno. Per Natale non si parla di riapertura, Pasqua è in dubbio, chissà per l'estate quando passeggiare per queste montagne è piacevole ma è anche molto caldo ed i turisti arrivano da tutto il mondo. Ma forse qualche Santo, magari laico, riuscirà ad aiutare un pò prima i monaci benedettini.

https://roma.repubblica.it/cronaca/2018/12/03/news/monasteri_franata_la_strada-213317230/


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news