LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Degrado e abbandono, esposto in procura per denunciare lo stato del Castello di Sammezzano
Carmela Adinolfi
La Repubblica - Firenze 10/12/2018

E' stato set di diversi film, vincitore nel 2016 dell'ottavo censimento "I luoghi del cuore" del Fai, il Fondo Ambiente Italiano. È uno dei luoghi più amati in tutt'Italia, ma nel destino del castello di Sammezzano, nel comune di Reggello, c'è ancora degrado e incuria. La "situazione di deterioramento e semiabbandono" in cui da anni versa l'edificio in stile moresco costruito nel 1605 per volere degli Ximenes DAragona e in seguito modificato da Ferdinando Panciatichi Ximenes nella seconda metà del XIX secolo, ha spinto il movimento civico "Save Sammezzano" che da anni si occupa di tutelare la struttura a presentare un esposto alla procura della Repubblica di Firenze. A portare le carte in tribunale la settimana scorsa è stato Francesco Esposito, fondatore e portavoce del comitato. "Questa è l'ultima azione che possiamo fare in quanto movimento per cercare di salvare il castello", spiega Esposito.

Nell'esposto si evidenzia come il castello, raro esempio di architettura orientalista dell'800, versi appunto in una "situazione di deterioramento e semiabbandono" nonostante sia "assoggettato al Codice dei beni culturali e del paesaggio che ne impone la protezione e la conservazione" e viene chiesto alla magistratura "di intervenire proprio affinché sia assicurato il rispetto" dello stesso codice e "sia quindi garantito lo stato di tutela che la legge prescrive a favore di Sammezzano". In questi anni - si legge nella nota - la situazione "strutturale di Sammezzano è continuata a peggiorare di giorno in giorno. Rivolgersi alla Procura della Repubblica è stato dunque un passo obbligato affinché venga finalmente garantita la salvaguardia di Sammezzano e sia quindi assicurata l'applicazione della legge che lo tutela".

La storia recente del castello di Sammezzano comincia negli anni Settanta, quando il complesso fu trasformato in albergo-ristorante fino alla fine degli anni Ottanta. Dopo alterne vicende, alla fine del decennio successivo, la proprietà è passata a una società italo-inglese. Da circa venti anni, però, il castello è chiuso e abbandonato in attesa che si realizzi un piano di recupero e valorizzazione. ll castello è stato messo all'asta dal tribunale di Arezzo dopo la dichiarazione di fallimento, a dicembre 2017, della Sammezzano Castle, ultima proprietaria della tenuta, acquistata nel 1999. Ma già nel maggio dello stesso anno era andato all'asta: ad aggiudicarselo provvisoriamente era stato una società con sede a Dubai per 15,4 milioni di euro. Il mese successivo la vendita fu però annullata dal tribunale di Firenze dopo un ricorso di un'altra società. Le aste che si sono succedute (l'ultima il 25 ottobre scorso) sono andate tutte deserte. Negli anni, però, la struttura abbandonata a se stessa è stata anche preda di vandali. L'ultimo episodio ad agosto, quando quattro turisti francesi hano scavalcato le recinzioni del grande parco che circonda l'edificio e hanno danneggiato alcune telecamere di sorveglianza. Solo per portarsi a casa un foto ricordo.

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2018/12/10/news/sammezzano_esposto_procura_firenze-213893268/


news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news