LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIEMONTE - Venaria, scontro ai vertici dal cda un siluro a Turetta
Diego Longhin Sara Strippoli
05 dicembre 2018, La Repubblica



È venuto meno il rapporto di fiducia tra il consiglio di amministrazione e il direttore Mario Turetta. Così si chiude la relazione che mette in fila date, fatture e consulenze firmati dal direttore della Venaria Reale, Mario Turetta, negli ultimi due anni. Un dossier, messo a punto dalla presidente Paola Zini e da due consiglieri, Luca Remmert e Bernardo Bortolotti, per sottolineare i presunti errori amministrativi e gestionali del direttore Turetta. Lo scontro fra i vertici chiamati a governare una macchina complessa come la Reggia è palese. Una battaglia dagli esiti incerti e proprio nell'unico ente culturale che finora aveva sempre marciato bene senza gli ostacoli che si sono verificati altrove.

Difficile, in ogni caso, che eventuali chiarimenti su possibili fraintendimenti possano essere seguiti da una stretta di mano amichevole e Turetta e l'attuale consiglio possano tornare a lavorare come se nulla fosse successo.

Il documento è stato presentato nell'ultima riunione dell'assemblea dei soci: la Regione Piemonte, il Comune di Venaria Reale, la Compagnia di San Paolo e la sua emanazione, la Fondazione per la Cultura e il ministero per i Beni Culturali.

Venerdì non è stata presa nessuna decisione e tutto è stato rimandato a una verifica dell'avvocatura della Regione Piemonte. Una sorta di analisi super partes, anche se già trapela che nulla di ciò che si evidenzia nella relazione contro Turetta sia penalmente rilevante. In assemblea, tuttavia, si è parlato di " cattiva gestione" e detto che alcuni problemi sono stati risolti grazie all'intervento del consiglio. L'accusa principale? Una consulenza con lo studio dell'avvocato Musumeci del valore di circa 250 mila euro. Parcella su cui il consiglio avrebbe chiesto un parere di congruità un anno fa.

Invito a cui Turetta non avrebbe dato corso, anche se successivamente lo studio legale, chiedendo la liquidazione all'Ordine professionale, avrebbe visto diminuire la "fattura" a poco più di 80 mila euro. Conto mai saldato dalla Fondazione.

Il direttore Turetta si difende e con un secondo documento ribatte, punto per punto, alle accuse mosse dalla presidente e dai due consiglieri. E sul problema della fattura avrebbe sottolineato che sarebbe solo un "casus belli". Insomma, una polpetta avvelenata per sollevare un polverone e metterlo in difficoltà. Con le sue controdeduzionipuntuali e nel merito delle questioni, Turetta è convinto di spiegare qualsiasi cosa. Non vuole entrare nel merito della consulenza legale contestata, sottolinea solo che è un'attività d'ufficio documentata e tutto è andato a buon fine, nell'interesse dell'ente. E aggiunge: Spero che presto si trovi un equilibrio per proseguire l'attività.

La rottura è profonda. Turetta è stato rinnovato pochi mesi fa e non sembra intenzionato a gettare la spugna. I tre consiglieri, tra cui la presidente della Fondazione Zini, non vogliono fare passi indietro e sono arrivati alle conclusioni presentate dopo una lunga analisi.

I soci pubblici? Vogliono verificare bene la situazione prima di prendere decisioni affrettate. Il fatto che non ci siano elementi che possano destare l'attenzione della procura è un dato che tranquillizza, ma si attende l'analisi dell'avvocatura per un quadro più dettagliato. Quello che preoccupa di più è la gestione della Reggia che nel 2017 ha accolto 995mila persone collocandosi al sesto posto in Italia tra le attrazioni più visitate. E un clima così conflittuale potrebbe rovinare i risultati raggiunti da tutta la squadra.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news