LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mauro Felicori "Mi manca la Reggia di Caserta ma credo nello sviluppo della Campania con l'arte"
Raffaele Sardo
02 dicembre 2018 LA REPUBBLICA



Sono contento di ritornare in provincia di Caserta, perché so che il lavoro fatto alla Reggia è molto apprezzato da tanti in questo territorio. È emozionato Mauro Felicori, da un mese ex direttore della Reggia di Caserta, dopo aver ritirato il premio Palasciano a Capua assegnatogli proprio per aver rilanciato il complesso vanvitelliano.

Felicori, ha qualche rimpianto particolare per il lavoro che non è riuscito a completare?

Qualcuno sì. Mi è dispiaciuta la censura avuta dal Comune di Caserta perché nella Peschiera volevo aprire una scuola di canoa e di vela. Sarebbe stato un bellissimo servizio per i visitatori e per i ragazzi di Caserta. Il pubblico non si fida del privato perché lo vede sempre come un profittatore. Ma anche i privati hanno poca fiducia in sé stessi e nelle loro capacità imprenditoriali e non sfidano il sistema pubblico.

Ma qualche privato, come il Consorzio della Mozzarella di Bufala, ci ha creduto.

E questo è un fatto positivo, ma non basta. La Reggia ha 30 mila metri quadrati non utilizzati. E io ho fatto di tutto per cercare di occupare tutti gli spazi. Le Cavallerizze erano state ristrutturate diversi anni fa. Lavori per cinque milioni di euro, ma ormai cresceva l'erba perché avevano fatto un progetto che non aveva sostenibilità. La mia filosofia è: prima cosa da fare è evitare lo spreco. Seconda cosa è farne un volano di sviluppo. La cultura può produrre ricchezza in tutto il territorio e l'asse cibo-beni culturali è un connubio vincente.

Lei ha lasciato un buon ricordo a Caserta. Fuori dal coro ci sono le organizzazioni sindacali. Ha qualche rimpianto?

No, nessun rimpianto. Mi sono comportato come dice il contratto.

Ci sono delle materie che si fanno di concerto con i sindacati, ci sono materie in cui si informa e delle materie in cui il direttore fa il suo lavoro. Quando sono arrivato a Caserta ho preso atto che il modello di relazioni sindacali precedente portava a languire la Reggia.

L'abbiamo cancellato. Tutto qui.

Quanto manca la Reggia di Caserta al pensionato Felicori?

In questo momento sento che mi manca la tensione morale, l'affetto delle persone. Anche il lavoro, perché è sempre un lavoro molto appassionante. Ma avevo anche bisogno un po' di riposarmi.

La rivedremo al lavoro da queste parti?

Speriamo. L'ho sempre detto che è stata un'esperienza appassionante e quindi tutti i fili che mi terranno legato alla Campania, oltre ai fili sentimentali dei tanti amici che ho qui, sono i benvenuti. Sono in pensione, ma sono integro e credo abbastanza lucido. Vediamo....



news

02-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 aprile 2020

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

Archivio news