LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Forti, vecchie polemiche e nuovi progetti Cantieri per 15 milioni
Mitia Chiarin
12 dicembre 2018 LA NUOVA VENEZIA




Marco Polo System Geie ieri è stata sgomberata su ordine del Comune di Venezia. Scatoloni di libri, materiali, mappe, documenti hanno lasciato gli uffici all'ingresso di Forte Marghera per prendere la via di Campalto, tra le proteste dell'amministratore Pierangelo Pettenò, che contesta lo sgombero e ha cause in tribunale con l'amministrazione di Luigi Brugnaro. Lo sgombero segna un passaggio storico nella partita dei forti del campo trincerato di Mestre. Oggi tanti cittadini ritengono normale passeggiare, cenare, bere un aperitivo a Forte Marghera e Forte Carpenedo, organizzare una grigliata a Forte Gazzera, alcuni dei 12 forti del campo trincerato, ma questi spazi sono pubblici e di proprietà comunale (tranne Forte Cosenz che è della Regione) grazie alle battaglie di associazioni e volontari degli anni Ottanta che hanno smosso l'amministrazione comunale a trattare con i militari per acquistare i forti, spendendo miliardi di vecchie lire, senza le cessioni gratuite previste oggi dal federalismo del demanio militare. Marco Polo System Geie, ideata nel 2000 dall'allora consigliere regionale di Rifondazione in accordo con il sindaco Cacciari, dal 2012 era al forte e voleva segnare un cambio di passo per attingere a fondi europei e regionali per valorizzare i forti. Coincidenza vuole che mentre si consuma il divorzio con il Comune, a trazione centrodestra, è arrivata una pioggia di finanziamenti per i forti mestrini, dal governo di Renzi e Gentiloni, con cantieri pronti a decollare nel 2019. Un milione e mezzo di opere sono legate alle sorti del Bando Periferie, congelato dal governo gialloverde. Interventi, autorizzati dalla Soprintendenza, per il recupero della casa del maresciallo, capannoni, batteria e garitte di Forte Mezzacapo a Zelarino; il rifacimento del ponte d'accesso e il ripristino dell'ex archivio e del traversone d'attacco di Forte Carpenedo dove il Comune ha già sistemato il tetto del corpo di guardia, sopra il ristoro. A Forte Gazzera e nei forti Tron, Pepe, Rossarol e Manin si attendono altri lavori di recupero e sfalcio. A Forte Carpenedo si dice: Quel che le vecchie giunte amiche promettevano, questa ha dato. Non mancano i critici: Lavori pensati male, senza competenze di restauro contemporaneo e con una chiusura alla società civile, sbotta Andrea Grigoletto dell'Istituto dei Castelli . Dal Patto per Venezia e dal Ministero dei beni culturali ci sono ben 13, 5 miioni solo per Forte Marghera. Cinque milioni per le urbanizzazioni (viabilità, percorsi pedonali, illuminazione, sottoservizi con relative bonifiche). Gara in via di assegnazione da parte di Insula con 2 anni di cantieri che la Fondazione del Forte attende di coordinare con l'impresa per garantire l'apertura del forte coi lavori in corso. Sette milioni arrivano dal Mibact per il restauro delle due Casermette francesi, la ristrutturazione dell'edificio 29 - Magazzini e la sistemazione delle aree pertinenziali degli edifici da recuparare. Si aggiunge il milione e 580 mila euro del percorso ciclopedonale che collega via Torino - Forte Marghera - viale San Marco. La Biennale si è insediata stabilmente e ha donato un padiglione fronte baia, assegnata a privati. Per Brugnaro il forte è lo spazio della "movida della Città" ma le assegnazioni degli spazi sono tema delicato: quelle del 2017 non sono mai diventate operative. E compete al Comune il rinnovo del contratto con la cooperativa sociale Controvento che gestisce i ristoranti. La scadenza è in arrivo. Ma la coop ha buone probabilità di rinnovo.




news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news