LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, furgone pirata urta danneggiando gravemente colonna del Vasariano
Laura Montanari
La Repubblica - Firenze 27/12/2018

Ha fatto un'inversione di marcia con un camion e nella manovra ha urtato una delle colonne di Corridoio Vasariano, all'altezza di Ponte Vecchio a Firenze. E' accaduto questa mattina alle 7,01 come raccontano le immagini di una delle telecamere del Comune che si trova a pochi metri di distanza. L'autista del mezzo che si scoprirà poco dopo appartenere a una ditta di Caserta, non si è fermato a dare l'allarme e ha proseguito con le consegne. Presto è però arrivata la segnalazione ai vigili urbani che si sono messi subito a indagare per risalire al responsabile. In tarda mattinata lo hanno rintracciato: si tratta di un cinquantenne che vive nel Napoletano. Per lui una contravvenzione da 378 euro per l'inversione a U vietata in quella strada del centro e per guida imprudente e danneggiamento. Perderà 12 punti sulla patente di guida ed è probabile che verrà anche denunciato per danneggiamento di monumenti di interesse storico.

Secondo quanto ricostruito dai vigili urbani, il furgone aveva appena scaricato merci a un negozio di abbigliamento in via Por Santa Maria, a pochi metri da lì. Poi ha proseguito la marcia fino ad arrivare in piazza del Pesce dove ha fatto inversione e, nella manovra, ha urtato la colonna del Vasariano. Quindi si è allontanato verso piazza della Signoria. I vigili hanno presto individuato la ditta che fa capo al furgone e che ha sede legale a Caserta e da lì sono risaliti al conducente.

Sul posto, questa mattina presto è arrivato il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt e una serie di tecnici per il sopralluogo e il controllo della struttura del Corridoio Vasariano, cioè il celebre tratto di galleria che collega gli Uffizi con Palazzo Pitti. "Non sono state danneggiate le parti Cinquecentesche, ma quelle Ottocentesche e ci sono parti della colonna fuori asse che andranno valutate" ha detto Schmidt. Il danno creato dall'incidente stradale è "notevole", si parla di "decine di migliaia di euro" e di tre settimane per la riparazione. Il direttore delle Gallerie degli Uffizi aggiunge una riflessione sul traffico: "Forse è il caso di ripensare anche all'accesso delle auto nella zona. Forse è il caso che il Comune valuti una restrizione dei passaggi e valuti se non sia il caso di trasformare quell'area così densa di momunenti e di transito di turisti, in un'area pedonale come sono altre del centro storico di Firenze". Il tratto di strada interessato è una corsia preferenziale con deroga per alcuni i titolari di alcuni permessi.

Da Palazzo Vecchio spiegano che anche nel caso fosse stata pedonale, la consegne delle merci con i furgoni verrebbe comunque consentito. Tuttavia quello che solleva il direttore degli Uffizi è più generale: "Quella via è diventata un'arteria del traffico del centro molto frequentata, ma allo stesso tempo è affollata di turisti, mi chiedo se non valga la pena che il Comune rifletta e pensi a trasformarla in zona pedonale". Sul luogo dell'incidente è andata anche la vicesindaca di Firenze Cristina Giachi che ha detto di essere in contatto con la soprintendenza; "Ci ha assicurato un avvio rapido dei lavori per il restauro della colonna che dovrebbe essere concluso entro il mese di gennaio. Speriamo che si faccia prima possibile". Sull'aspetto del traffico è intervenuto l'assessore Stefano Giorgetti che ha spiegato che larea pedonale non avrebbe impedito il verificarsi di un episodio di questo tipo. Da quando sono assessore non sono mai riscontrati danni al patrimonio storico e culturale in quel tratto ha aggiunto. Poi ha spiegato che da settembre è iniziato un lavoro per la revisione generale della ztl a Firenze: Abbiamo già effettuato incontro con le categorie economiche e adesso abbiamo già programmato quelli con lUniversità. Lobiettivo è una riorganizzazione complessiva della ztl che interesserà i vari aspetti della disciplina, dalle autorizzazioni agli orari, dai percorsi al trasporto merci. Quello della logistica è un ambito fondamentale e noi puntiamo a un ripensamento del sistema attuale con alcuni elementi chiave come lindividuazione di punti di interscambio e lutilizzo in centro di mezzi più piccoli ed elettrici.

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2018/12/27/news/firenze_auto_pirata_urta_danneggiando_gravemente_colonna_del_vasariano-215252943/


news

02-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news