LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Camion pirata sulla colonna del Corridoio Vasariano " Basta auto tra i monumenti"
Alessandro Di Maria
Repubblica, 28/12/2018

Danni per decine di migliaia di euro, il pilastro colpito da un furgone in retromarcia. Il direttore degli Uffizi: "Chiudete il Lungarno"

Che ci fa un camion alle prime luci dellalba a due passi da Ponte Vecchio? Quello che bene o male fa tutte le mattine a Firenze, carica e scarica le merci. E come lui tanti altri. Solo che ieri, con una manovra azzardata, il guidatore ha gravemente danneggiato una colonna del Corridoio Vasariano.
È lannosa querelle tra la necessità di tutelare i monumenti italiani, e quindi pedonalizzare i centri storici delle città, e lesigenza di far transitare i mezzi soprattutto quelli che trasportano le merci. E i rischi sono sempre più alti. A Roma, una quindicina di giorni fa, unauto è volata giù dalla scalinata di Trinità dei Monti. Mentre a Carmignano, in provincia di Prato, un mezzo della nettezza urbana ha buttato giù il porticato di epoca rinascimentale della chiesa (famosa per custodire abitualmente la Visitazione del Pontormo).
Ora è toccato a uno dei simboli della cultura italiana, il Corridoio Vasariano: In questa zona bisogna riconsiderare il traffico afferma il direttore degli Uffizi Eike Schmidt, sotto il cui controllo ricade anche il Corridoio Vasariano e allestire una zona pedonale nei pressi del Ponte Vecchio. Ci sono migliaia di auto e camion che passano per i lungarni accanto a questi capolavori. Il danno alla colonna è di decine di migliaia di euro e per rimetterlo a posto ci vorranno circa tre settimane ( i lavori sono già cominciati ieri). Il camionista autore dellincidente, cinquantenne, dipendente di una ditta di Caserta, dopo essersene andato come se nulla fosse, è stato rintracciato poche ore dopo a Prato: è stato multato per danneggiamento, inversione vietata e imprudenza nelle manovre con 378 euro e la decurtazione di 12 punti dalla patente, e ora rischia di dover rispondere anche in tribunale del suo comportamento, con il direttore degli Uffizi che ha sporto denuncia.
La pedonalizzazione completa in quella zona della città è impossibile. Ma stiamo comunque pensando da un po a come riorganizzare la Ztl afferma lassessore alla mobilità di Firenze Stefano Giorgetti e la nostra idea è quella di utilizzare mezzi più piccoli ed elettrici. È un progetto su cui stiamo lavorando . Un po come accade a Torino, dove i mezzi per carico e scarico che possono accedere allinterno della zona a traffico limitato sono di piccole dimensioni, a eccezione solo dei grandi eventi in piazza San Carlo. Lidea di mezzi più piccoli piace al direttore degli Uffizi Schmidt: È una possibilità che mi trova completamente daccordo, sarebbe un ottimo primo passo. Anche se ribadisco che quello più importante sarebbe la totale pedonalizzazione della zona . A Livorno invece hanno preferito prevenire, dando il via libera alla realizzazione della recinzione attorno alla statua di Leopoldo II di Toscana in piazza XX Settembre.
Ma il problema nelle grandi città darte rimane. Come per Roma dove auto e camion passano, quando non li attraversano proprio, a pochi metri da zone di alto interesse culturale. È il caso del Colosseo, accanto ai quali quotidianamente circolano mezzi per tutto il giorno. Dalla mattina fino a notte fonda.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news