LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Statua Lisippo, Cassazione: acquisto di Getty inspiegabile leggerezza
SkyTg24 2/1/2019

Pubblicate le motivazioni della Suprema Corte che ha respinto il ricorso del museo americano contro lordinanza di confisca del tribunale di Pesaro. Il ministro Bonisoli: "Ora l'opera venga restituita all'Italia".

La statua in bronzo dellatleta vittorioso di Lisippo venne acquistata dal Getty Museum con inspiegabile e ingiustificabile leggerezza. Lo afferma la Cassazione nelle motivazioni di conferma della confisca della statua da anni al centro di una contesa fra Italia e Stati Uniti. Lopera ripescata nel mare di Fano nel 1964 venne acquisita dal Getty nel 1977, quando ad agosto arrivò via nave al porto di Boston. La statua è esposta attualmente al Getty Museum di Malibu, in California. "Le motivazioni della Cassazione sono chiare. Il Getty Museum ne prenda atto e restituisca l'atleta di Lisippo all'Italia", afferma il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli su Twitter. "Il Governo si sta già attivando perché questa importante testimonianza del nostro patrimonio culturale torni nel nostro Paese", aggiunge.

Le motivazioni della Cassazione
Per la Suprema Corte, il Getty avrebbe dovuto prendere in considerazione i dubbi sulla lecita provenienza della statua espressi dal Metropolitan Museum di New York che si era sfilato dalla trattativa per portare lopera negli Usa, nutrendo perplessità. La pronuncia fa seguito all'udienza che si è svolta lo scorso 30 novembre, a porte chiuse, ed è scritta dal consigliere Andrea Gentili. Aggiungono i giudici ermellini, respingendo il ricorso di Stephen Clark - rappresentante del Getty Trust - contro l'ordinanza di confisca emessa dal Tribunale di Pesaro nel giugno 2018 dopo un contenzioso durato anni, che il museo americano aveva la "sicura consapevolezza della pregressa esistenza di un articolato contenzioso penale. La Cassazione rileva che non c'è dubbio che la statua di Lisippo appartenga al patrimonio artistico italiano, fatto messo in dubbio dalla difesa di Clark. "L'opera è stata rinvenuta da un peschereccio italiano ed issata a bordo, già in tal modo entrando all'interno del territorio nazionale" nell'estate del 1964.

Il sindaco di Fano: Aspettiamo la statua
Ora aspettiamo la statua a Fano anche se sappiamo che non sarà semplice. Intanto mi attiverò con le mie controparti politiche", ha commentato il sindaco di Fano Massimo Seri. "Non si tratta solo di leggerezza: a nostro avviso il Getty Museum ha agito con piena consapevolezza che quello del Lisippo era un acquisto illecito", ha detto Tristano Tonnini, legale dell'associazione "Le Cento Città", che nel 2007 lanciò la lunga battaglia per il ritorno nelle Marche dell'atleta vittorioso.

https://tg24.sky.it/cronaca/2019/01/02/statua-lisippo-motivazioni-cassazione-getty-museum.html


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news