LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOrino. Piacciono i Musei Reali, fatica Palazzo Madama
Corriere della Sera - Torino 3/1/2019

Numeri positivi al Mao che torna sopra quota 100 mila, in aumento il pubblico alla Gam

Nei musei torinesi è tempo di bilanci. Con il Museo Egizio che ha smesso di crescere (la flessione rispetto al 2017 è dello 0,2 per cento) e la Reggia di Venaria che perde colpi (sono stati staccati 82.587 biglietti in meno), per fortuna cè anche qualcuno che può permettersi di festeggiare.

È il caso dei Musei Reali, che hanno chiuso il 2018 con 461.250 visitatori. Ovvero, il 27,82 per cento in più rispetto allanno precedente. Una crescita costante, quella registrata dalle parti di Palazzo Reale, fin dallavvio del progetto ministeriale che ha concesso una maggiore autonomia ai musei statali. Basti pensare che alla fine del 2015 i visitatori erano 307.350: in tre anni lincremento è stato quindi del 50,07 per cento.

Più complicata la situazione della Fondazione Torino Musei. In generale, il dato appare positivo: il 2018 si è chiuso infatti con un aumento dell8,5 per cento di pubblico. Nel 2017 i visitatori furono 467.353 nei tre musei Gam, Palazzo Madama-Museo Civico dArte antica e Mao-Museo dArte Orientale. In realtà a quellepoca le sedi della Fondazione erano quattro: cera ancora il Borgo medievale, poi tornato al Comune a partire dal mese di aprile del 2018. Ironia della sorte, nel 2017 era stato lunico a registrare un incremento nel numero dei visitatori.

I tre rimasti, questa volta, sono riusciti nel complesso a staccare qualche biglietto in più. Ma non è andata bene per tutti. Palazzo Madama nel 2018 è stato visitato infatti da 211.177 persone, ben 17.227 in meno rispetto allanno precedente (per non parlare del 2016, quando erano stati 310 mila).

Va meglio alla Gam, che archivia il 2018 con 187.736 visitatori, nonostante per alcuni mesi siano rimaste chiuse al pubblico le sale riservate alle collezioni dellOttocento. Nel 2017 le presenze erano state solo 145.549, un vero tracollo rispetto alle 247 mila del 2016. Insomma, se un miglioramento cè stato, resta comunque ancora ben lontano il traguardo dei 372 mila visitatori raggiunto nel 2015. Lanno della grande mostra di Monet. Infine, il Mao. A due mesi dalladdio alle sale di via San Domenico, lormai ex direttore Marco Biscione incassa un grande risultato: il museo nel 2018 è riuscito infatti a raggiungere i 108.449 visitatori. Lanno prima erano stati poco più di 93 mila.

Manca invece ancora lufficialità, attesa per oggi, circa i risultati del Museo del Cinema, che da giugno ha un nuovo presidente, Sergio Toffetti (ma resta ancora senza direttore). Anche in questo caso, secondo indiscrezioni, il segno potrebbe essere negativo.



news

15-01-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 gennaio 2019

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

Archivio news