LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Jan van Huysum. Trenta anni fa Sothebys tentò di rivenderlo a Pitti. Per voi prezzo di favore
Simone Innocenti
Corriere Fiorentino 3/1/2019

Non solo i tedeschi sapevano della natura morta che ora Palazzo Pitti chiede indietro, ma anche gli inglesi. E lo sapevano da tempo, come dimostra una lettera di Sothebys. Nel 1991, infatti, la nota casa daste inglese propose come risulta dagli archivi degli Uffizi lacquisto del quadro Vaso di fiori di Jan van Huysum. Questa lettera poi finita agli atti dellinchiesta della Procura fiorentina è firmata da Alexander Bell, del dipartimento dipinti e disegni di antichi maestri della casa daste allora guidato da Julien Stock, ed è indirizzata allallora direttore di Palazzo Pitti, Marco Chiarini. Oggetto della missiva: una proposta di acquisto del dipinto che fu trafugato a Firenze da un soldato delle SS durante la Seconda Guerra Mondiale.

Nella mia lettera del 6 giugno 1991 siamo stati incaricati di offrire in vendita la natura morta di Jan van Huysum che, da quanto ci risulta, è stata rimossa da Palazzo Pitti durante la Seconda Guerra Mondiale. Come lei saprà si legge la politica di Sothebys prevede di non mettere in vendita proprietà che risultino essere scomparse, o delle quali è altrimenti noto che siano state rubate, durante la Prima o la Seconda Guerra Mondiale, anche se tutte le pretese legali al riguardo possono essere decadute, senza offrirle prima in vendita al loro primo proprietario.

Poi i dettagli: La nostra stima del valore di mercato attuale dellopera è tra le 180 mila e le 220 mila sterline. Da parte del nostro cliente, offriamo a Palazzo Pitti lopportunità di acquistare il quadro per 177.800 sterline. si legge In queste circostanze, Sothebys sarebbe disposta, come concessione per Palazzo Pitti, a stornare le commissioni di acquisto del 10% e limposta sul valore aggiunto che avrebbero portato il prezzo totale a 198.691,50 sterline. Questo prezzo, al di sotto della nostra stima, è proposto come gesto di buona volontà da parte del nostro cliente e da parte nostra.

I carabinieri del Tutela Patrimonio culturale, coordinati dal procuratore Giuseppe Creazzo, hanno ricostruito la storia del quadro: un olio su tela appartenente alle collezioni di Palazzo Pitti dal 1824, quando fu acquistato dal granduca Leopoldo II per la Galleria Palatina. Per oltre 100 anni rimase nella sala dei Putti. Nel 1940 il quadro venne portato nella villa medicea di Poggio a Caiano. Nel 1943 fu spostato nella villa Bossi Pucci, sempre a Firenze: un SS riuscì a trafugarlo e a spedirlo in Germania.

Ora la Procura ha iscritto sul registro degli indagati quattro persone. Tra di loro i parenti del soldato nazista. Sono accusati di tentata estorsione ai danni degli Uffizi. Le indagini continuano, anche attraverso le rogatorie internazionali.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news