LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Finale Ligure. Assegnato ad una società genovese il "Castello Vuillermin" di Finale
Mara Cacace
Savona news, 11/01/2019

I Verdi: "La valorizzazione dei Beni culturali, in equilibrio con le strutture turistico-ricettive, secondo i Verdi rientri nei progetti di un'economia sostenibile"



È stato assegnato ad una società genovese per 1 milione e 200 mila euro il Castello Vuillermin a Finale Ligure.
Da un lato, secondo qualcuno questo potrebbe essere il primo passo per una riqualificazione dellopera e per evitare, soprattutto, che possa diventare uno degli edifici abbandonati e in decadenza che, purtroppo, spesso sorgono come cattedrali nel deserto in Provincia di Savona.
La richiesta da parte dei Verdi (che rappresentano anche una parte dei cittadini) era unaltra.
Gabriello Castellazzi aveva già lanciato un appello a tal proposito.
Naturalmente lasta che era stata fissata nei giorni scorsi è stata portata a termine e il castello assegnato.

Afferma Castellazzi: La gara è stata vinta da una società immobiliare genovese che ha offerto 1 milione e 200 mila euro.
L'edificio era stato già venduto una prima volta ad una società romana che avviò un progetto di restauro mai concretizzato.
L'importanza storico-culturale del castello è notevole e il caratteristico stile eclettico che comprende richiami arabi con innesti medioevali, porta con se un messaggio religioso intimamente legato al suo costruttore Vuillermin.

Per questo la Direzione Regionale dei Beni Culturali della Liguria citando l'art.9 della nostra Costituzione :La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione,con il Decreto del 5/10/2009 ,ha vincolato il Castello come immobile che riveste un particolare interesse artistico e storico. In particolare l'art. 10 di questo Decreto recita: gli immobili di particolare interesse a causa dei loro riferimenti con la storia politica e l'identità collettiva, non possono essere deteriorasti o adibilti ad usi non compatibili con il loro carattere storico-artistico, oppure essere modificati in modo tale da recare pregiudizio alla loro conservazione e tutti gli interventi saranno soggetti ad autorizzazione preventiva da parte del Ministero competente.

L'edificio in oggetto è composto da un corpo centrale e una grande torre rivestita in Pietra di Finale e mattoni rossi. Circondato da una cinta muraria con quattro torri d'angolo, le finestre e le vetrate hanno molti simboli cristiani disegnati personalmente da Vuillermin che voleva in questo modo esprimere le sue convinzioni religiose.
Siccome la costruzione finalese è dello stesso stile del castello genovese D'Albertis (esempio magnifico di architettura neo-gotica,oggi casa-museo tra le più importanti del capoluogo ligure), l'edificio potrebbe essere restaurato utilizzando i contributi europei come avvenuto per il recupero di altri castelli storici in Italia e non avrebbe senso riproporre (come nel progetto dei vecchi proprietari) la realizzazione di 12 appartamenti,stante la situazione dell'attuale mercato immobiliare.

Negli ultimi anni la situazione è cambiata e una struttura unitaria turistico-culturale, con una sinergia tra pubblico e privato, aiutata dai FESR( Fondi Europei di Sviluppo Regionale), potrebbe garantire la salvaguardia del bene.
Ad esempio, si potrebbe pensare alla riapertura della Sala del Mare(comprendente le gloriose memorie della Marineria finalese) che da tanti anni giace nascosta nei magazzini comunali. Certamente possono scaturire tante altre nuove idee, partendo dal presupposto che la valorizzazione dei Beni culturali, in equilibrio con le strutture turistico-ricettive, secondo i Verdi rientri nei progetti di un'economia sostenibile".

http://www.savonanews.it/2019/01/11/leggi-notizia/argomenti/attualit/articolo/assegnato-ad-una-societa-genovese-il-castello-vuillermin-di-finale.html


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news