LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salò. MuSa, presto un viaggio nel Ventennio. Sarà un allestimento unico in Italia
A. Tr.
Corriere della Sera - Brescia 11/1/2019

Numeri in crescita. Guerri: Nel 2019 anche larte contemporanea

Divise inamidate, feticci e manifesti. Pagelle ancora macchiate dinchiostro, quadri e cianfrusaglie. Il Fascismo e il suo contrario. Il MuSa di Salò racconterà il Ventennio e i suoi umori e ossimori economici, sociali e politici. Una mostra permanente che sarà allestita questanno, e che Giordano Bruno Guerri definisce un progetto molto ambizioso: in Italia non cè niente di simile, saremo i primi in assoluto. Onnivoro di suggestioni, il direttore anticipa che nel 2019 al museo sarà fissata la vernice anche di unesposizione di arte contemporanea. Impossibile scucirgli il titolo: Guerri è incorruttibile. Non dirò di più fa sapere , ma si tratta di un periodo di cui finora non ci eravamo ancora occupati.

Le premonizioni lasciano intendere che sarà un successo: da giugno 2015 anno dellapertura e della prima vernice al mese scorso, il MuSa ha registrato 101.044 ingressi (i numeri si sono impennati nel 2017: la mostra Museo della follia ha indotto in tentazione 43.737 persone). E gli incassi sono quasi un capolavoro: 860.672 euro e 36 centesimi in tre anni (di cui 365 mila solo nel 2017). Il museo, ormai, è diventato un luogo di culto: Salò è una città turistica dice Guerri ma abbiamo scoperto che molti visitatori vengono qui apposta per vedere il MuSa. Il merito è delle belle mostre allestite. Lultima, Italianissima, è stato un viaggio tra le ombre inquiete dei dioscuri metafisici De Chirico e Savinio e le correnti del Novecento (23.132 visitatori da aprile a dicembre 2018). Sempre lanno scorso, è stata aperta la sezione archeologica, con i reperti provenienti dai corredi tombali della necropoli del Lugone (unarea cimiteriale di epoca romana in uso a Salò tra il I e la fine del IV d.C), e in cui sono confluiti anche i pezzi del Civico Museo Archeologico Anton Maria Mucchi di Salò. Oltre ai manifesti fascisti che hanno arricchito le sale sulla Repubblica Sociale Italiana, alla mostra del violino di seta di ragno creato dal ricercatore Luca Alessandrini e alla rassegna di cinema dautore, tra i progetti dellanno scorso va citata la nuova sezione con i quattro graduali trecenteschi, aperta lo scorso 9 novembre: scaturisce da un progetto realizzato con il contributo della fondazione della Comunità Bresciana, per il rilancio di questo patrimonio, di cui si stanno studiando le origini, i dati storici e iconografici (materiale che poi sarà digitalizzato: i visitatori potranno leggere i volumi sfiorando un touchscreen).




news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news