LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trento. Scritte e graffiti sui muri: iter più veloce per la pulizia
L'Adige, 18/01/2019

Procedure più semplici e rapide per avviare le operazioni di pulitura di immobili pubblici e privati sotto tutela, con un occhio di riguardo non solo allaspetto del controllo, ma anche alla prevenzione. Perché le scritte, i graffiti che danneggiano le facciate degli edifici non solo rovinano la bellezza dei palazzi ma aumentano la percezione di insicurezza e degrado, ha commentato il sindaco Alessandro Andreatta presentando il protocollo dintesa siglato tra Comune e Provincia, con la Soprintendenza per i beni culturali, a tutela del decoro della città.

Il primo step per rendere lazione più efficace e celere è la sburocratizzazione di alcuni passaggi. Intanto la classificazione: gli immobili oggetto dellintervento di pulitura verranno suddivisi, secondo quanto previsto dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, in beni accertati o dichiarati di interesse culturale e beni sottoposti alle disposizioni di tutela indiretta. Inoltre, verranno definite le modalità di scelta dei soggetti esecutori dei lavori, in modo da garantire la qualità dellesecuzione delle operazioni. La Soprintendenza si impegna ad autorizzare gli interventi di pulitura degli immobili, che verranno realizzati dal Comune secondo una serie di modalità operative già definite: una sorta di via libera a priori, dunque, che snellirà di molto liter. Per ogni intervento sarà messa a punto una scheda tecnica che verrà inviata alla Soprintendenza con cadenza semestrale.

Con queste nuove linee guida renderemo più celeri gli interventi di ripristino delle facciate danneggiate. Come sappiamo il vandalismo grafico è una questione di decoro, ma oltre allazione bisogna lavorare molto su prevenzione e sensibilizzazione, ha spiegato lassessore comunale Italo Gilmozzi. Bisogna limitare quella che ormai qui in città è diventata una brutta consuetudine - ha aggiunto lassessore provinciale Mirko Bisesti - il centro storico è in decadenza e la politica dovrebbe dare dei segnali: per questo sono contento di questa iniziativa.

Con questo protocollo - ha aggiunto lingegnere Claudia Patton, dirigente comunale del servizio Gestione strade e parchi - si velocizzano notevolmente la comunicazione tra enti e il rilascio dellautorizzazione. Devo anche aggiungere che già oggi noi possiamo intervenire dufficio in alcuni specifici casi, e a volte abbiamo lavorato così anche per interventi importanti. Va anche detto che da molti anni il Comune garantisce un servizio di rimozione di scritte, graffiti, imbrattamenti verificatisi su facciate che danno su spazi pubblici: al momento il richiedente paga una quota simbolica, pari a 120 euro, anche grazie ad un fondo che, solo per il 2018, ha visto stanziati 70.000 euro: tutti spesi, con 37 interventi complessivi, dei quali 13 su edifici tutelati.

I luoghi degradati e trascurati sono poi quelli dove si alimentano comportamenti anti-sociali, ha ricordato il responsabile della Soprintendenza Franco Marzatico. Da parte nostra crediamo che non basti sburocratizzare: serve anche lavorare sulle nuove generazioni. Per questo abbiamo avviato un progetto con le scuole dove sollecitiamo i ragazzi su creatività, street art, materiali, decoro urbano: per questo anno scolastico abbiamo ricevuto richieste da 20 classi di 6 istituti superiori sparsi tra Trento, Rovereto, Pergine e San Michele allAdige.

http://www.ladige.it/territori/trento/2019/01/18/scritte-graffiti-muri-iter-pi-veloce-pulizia


news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news