LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Fernanda, direttrice amazzone di Brera
Ada Masoero
Il Giornale dell'Arte numero 393, gennaio 2019

Documentatissimo e di piacevole lettura, il volume di Givanna Ginex racconta una vita straordinaria di «militante» per i musei, la cultura e i diritti


Fu grazie a Fernanda Wittgens (1903-57) se Milano, a cinque anni soltanto dalla fine della guerra, poté riavere la Pinacoteca di Brera, devastata dalle bombe, non solo riaperta ma anche riallestita secondo i più attuali criteri museografici. Ed era stata sempre lei, nel 1940, a mettere in salvo le opere della Pinacoteca (di cui di lì a poco sarebbe diventata il direttore, e nel 1950 il soprintendente) accompagnandole, sui camion, nei rifugi dell’Umbria e del Montefeltro. Questi non sono, però, che due episodi di un’intera vita vissuta da «militante», tanto nella cultura quanto negli ideali civili.

Nel 1944 fu, infatti, incarcerata per mesi a San Vittore per aver favorito l’espatrio di alcuni ebrei (dal 2014 è «Giusta tra le Nazioni»), con l’aiuto di altre donne coraggiose e del cugino, il collezionista Gianni Mattioli. Ma in ogni suo gesto professionale (alla professione avrebbe infine sacrificato la vita privata: non era facile, essere al tempo stesso «amazzoni», quale lei era, e spose mansuete, com’era allora richiesto) dimostrò una tempra d’acciaio, tanto da sconfinare talora in un’irruenza mal digerita dai colleghi uomini.

Senza quella tempra, però, non avrebbe realizzato tutto ciò che realizzò, né sarebbe diventata la figura carismatica (e amatissima dai milanesi) quale fu. A lei, che è stata assunta come modello dall’attuale direttore generale di Brera, James Bradburne (insieme al suo predecessore e mentore Ettore Modigliani e al suo successore Franco Russoli, da lei designato con gesto quasi dinastico quando scoprì di essere gravemente malata), Giovanna Ginex ha dedicato una biografia, capillarmente documentata e di piacevolissima lettura, che ne ripercorre la vicenda umana e professionale, vissuta sempre controcorrente, eppure ricca di importanti risultati non solo nella «sua» Brera, di cui volle e seppe fare un «museo vivente», ma anche negli altri musei lombardi, nella politica e nel turismo culturale e nella riforma delle Soprintendenze.

Nel volume, oltre a un’antologia di suoi scritti e a molte fotografie, figurano testi di James Bradburne, Emanuela Daffra ed Erica Bernardi.
«Sono Fernanda Wittgens». Una vita per Brera, di Giovanna Ginex, 160 pp., ill b/n, Skira, Milano 2018, ˆ 19,00.

https://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/fernanda-direttrice-amazzone-di-brera/130539.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news