LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La richiesta: "Art bonus sì, ma per il Teatro Verdi"
La Nazione - Massa Carrara 26/1/2019

La commissione cultura del Psi rilancia e propone una crowdfunding per il Politeama.

Carrara - La città ha bisogno di grandi idee: pensiamo al teatro Verdi. La raccolta di fondi con lArt bonus per sostituire le imbottiture delle poltroncine del Teatro Animosi, è lodevole, ma mette in luce anche evidenti limiti. Francesca Taliani, presidente della commissione Cultura del Socialisti interviene sul crowd funding per il restauro del teatro e rilancia sul recupero del Politeama. Se ancora oggi non sono chiare le ragioni della chiusura del 2017 scrive Taliani è ancor più sconcertante scoprire che il teatro non si possa riaprire per la mancanza di 60mila euro. Non sono quindi questi i veri problemi. Lamministrazione ha scoperto lArt bonus, una legge del 2014 del Governo di Centro sinistra e utilizzata, in questi anni, da enti come La Scala di Milano, il teatro Regio di Torino, lArena di Verona che hanno raccolto, e ben speso, decine di milioni per interventi di grande portata. Il Teatro Verdi di Pisa nel 2018 ha raccolto mezzo milione.

Lo stesso strumento è stato utilizzato anche per la Marmoteca dellAccademia con il restauro dellarchitetto Paolo Camaiora. Ci auguriamo che gli imprenditori, che stanno effettuando investimenti dallaccoglienza alla balneazione vogliano concorrere anche se, in passato, inviti ad aderire a simili progetti hanno avuto risposte tiepide e furono lasciati cadere nel vuoto. Si spera che annunci roboanti per progetti minimali non servano a sviare lattenzione da altri inadempimenti di chi amministra verso luoghi della cultura. È il caso del teatro Verdi, che testimonia la carenza di una visione ampia che non si limiti a fare il compitino, perché la cultura ha bisogno di programmazione e le strutture in grado di accoglierla hanno un ruolo determinante. Il Verdi è chiuso da anni e, malgrado le promesse elettorali, nulla si è fatto per una struttura simbolo della passione per la lirica e per la cultura, scelto dagli autori più importanti per mettere in scena i loro capolavori proprio a Carrara, temuto per la preparazione del suo pubblico e capace di confrontarsi alla pari con i teatri di città molto più grandi.

Così Taliani punta a un grande progetto con una raccolta fondi per riportare il Verdi a disposizione dei carrarini attraverso importanti donazioni private che consentano di acquistarlo e ristrutturarlo. Non da ieri, la Fondazione Carlo Felice di Genova, quella del Maggio Fiorentino, del Comunale di Bologna hanno utilizzato lArt bonus per i loro teatri proponendo progetti finanziati dai cittadini e da unimprenditoria sensibile e lungimirante. Serve un progetto che coinvolga lintera città e i suoi cittadini più attivi che non si limiti alla fodera delle poltroncine, ma che abbia invece lambizione di guardare al futuro a testa alta.

https://www.lanazione.it/massa-carrara/cronaca/la-richiesta-art-bonus-s%C3%AC-ma-per-il-teatro-verdi-1.4409572


news

02-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news