LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'appello di Firenze a Lino Banfi: «Salvi dal degrado la villa di Lorenzo il Magnifico»
Il Messaggero 2/2/2019

Un appello all'attore Lino Banfi, recentemente nominato membro della commissione italiana dell'Unesco, affinchè si prenda a cuore il destino della Villa Medicea di Careggi a Firenze, dove nacque e morì Lorenzo il Magnifico (1448-1492), che versa in uno stato di decennale degrado, è stato lanciato dal consigliere regionale e candidato a sindaco di Firenze Paolo Marcheschi (Fdi). Nel 2013 la Villa è stata proclamata dall'Unesco patrimonio mondiale dell'umanità. «Il caso del degrado della Villa medicea di Careggi è emblematico e ben descrive il modo in cui, l'amministrazione di centrosinistra della Regione e del Comune, a firma Rossi e Nardella, non sia stata capace, in queste decine di anni di governo, di capitalizzare l'immenso valore culturale del patrimonio artistico, eredità storica dei Medici a Firenze e non solo», afferma Marcheschi. «Continuiamo a valorizzare quello che già è noto in tutto il mondo, senza potenziare l'offerta culturale ed artistica del territorio - continua Marcheschi -.

Tutto il mondo vorrebbe avere ville e giardini medicei come quella di Careggi, individuata per il particolare valore rappresentativo e rilevanza culturale, artistica e paesaggistica, per l'elevata autenticità. Per la Villa Medicea negli anni si sono sbandierati grandi progetti, investimenti importanti anche dal punto di vista del recupero e restauro. Dal 2010 si parlava di 10 milioni di euro, di cui 2 nel 2014 spesi per evitare infiltrazione nella copertura che rischiava il crollo».

La proprietà della Villa Medicea di Careggi, ricorda Marcheschi, è della Regione Toscana, «ma né Rossi né Nardella hanno mai fatto nulla per rilanciarla e riaprirla al pubblico. Un gioiello, dichiarato nel 2013 patrimonio dell'umanità dall'Unesco insieme alle altre ville medicee, che ad oggi si trova in stato di abbandono e chiuso al pubblico». «Visto che né Regione Toscana, né Comune di Firenze sono riusciti a trovare fondi per provvedere al completo restauro della Villa e alla sua riapertura al pubblico, ho preso carta e penna e ho scritto a Lino Banfi, recentemente nominato membro della commissione italiana dell'Unesco, per invitarlo a venire a Firenze e vedere di persona il degrado in cui versa questo patrimonio aiutandoci a trovare soluzioni concrete per reperire risorse per il suo rilancio e riapertura al pubblico»,ha annunciato Marcheschi.

https://www.ilmessaggero.it/italia/unesco_banfi_appello_firenze_salvare_villa_lorenzo_il_magnifico-4272848.html


news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news