LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ticket per Venezia, no del ministro
Monica Zicchiero
Corriere del Veneto 6/2/2019

No del leghista Centinaio: così si allontana il turismo. Zaia e Caner favorevoli, Carroccio diviso

VENEZIA. Un tweet del ministro leghista al Turismo, Marco Centinaio, accende le polemiche sul ticket dingresso a Venezia. Così si allontana il turismo, il concetto dellesponente del Carroccio. E a chi gli fa notare che la norma era in Finanziaria, il ministro risponde: Posso non essere daccordo?. Il no di Centinaio apre il dibattito anche nella Lega, dove sia il governatore Luca Zaia sia lassessore al Turismo, Federico Caner, sono invece favorevoli al provvedimento.

VENEZIA. Neanche il tempo di ringraziare il governo via Twitter (Grazie al Presidente Mattarella e al #Governo per aver capito limportanza di #Venezia), che ieri il sindaco Luigi Brugnaro si è trovato al centro dello schema di gioco del governo giallo-verde: una norma approvata il giorno prima, deve essere contestata dalla stessa maggioranza qualche tempo dopo. Dopo il Decreto dignità e il Reddito di cittadinanza, ieri è toccato allimposta di sbarco di Venezia. Che è stata approvata dal parlamento in finanziaria a dicembre ma quando ieri il ministro del Turismo Gian Marco Centinaio ha letto il regolamento approvato da Venezia (si paga da 3 a 10 euro per entrare in città, a seconda dellaffollamento), ha twittato tutto il suo disappunto. Due volte. La prima: Provvedimento inutile e dannoso. Vogliamo diventare un paese turista-repellente?. La seconda: La tassa dingresso a Venezia mi ricorda tanto Non ci resta che piangere con tanto di video del film con Massimo Troisi e Roberto Beningni che attraversano la dogana e ogni volta che mettono piede dentro e fuori dal confine lesattore ordina loro di consegnare un fiorino. Pur tralasciando il fatto che la manovra con annessa tassa di sbarco è stata approvata dalla maggioranza (Ma posso non essere daccordo?, ha twittato Centinaio a chi glielo ricordava), non si può tralasciare il fatto che il governatore Luca Zaia ha dato la sua benedizione quando Brugnaro ha confermato che i veneti saranno esentati. Scontro dentro la Lega, dunque? Alle tasse siamo tutti poco favorevoli perché la situazione è già pesante così - spiega lassessore veneto al turismo Federico Caner E anche Zaia o io non è che vedessimo di buon auspicio il contributo di sbarco. Ma se non applicassimo la tassa per Venezia o limposta soggiorno, le risorse per il turismo dovrebbero arrivare da unaltra parte. Dalla fiscalità generale e non pare il caso visto che la diminuzione delle tasse è ben lungi. Però la tassa di sbarco va usata per gestire i flussi turistici, per dare servizi ai visitatori e fare la manutenzione dei luoghi: non entri nel grande calderone del bilancio comunale per ripianare buchi di altro tipo, avverte Caner.

Il problema vero è capire se la facoltà di tassare conferita a Venezia dal parlamento non si tradurrà in un esaurimento dei finanziamenti della legge Speciale. Spero proprio di no, altrimenti torniamo punto e a capo scuote la testa Caner . Venezia ha una manutenzione molto costosa e ha bisogno di grandi risorse: non è che il disinquinamento, lacqua alta e le manutenzioni siano colpa dei turisti: questi non sono costi che possiamo scaricare loro. Per Centinaio i turisti non andrebbero scoraggiati né con tasse di sbarco né di soggiorno, e in campagna elettorale è stato molto chiaro sul punto. Ieri lo ha ribadito: Dico a sindaci e assessori: mettete tutte le tasse che volete, ma poi non lamentatevi con il ministro se non arrivano i turisti. A Venezia semmai ci si lamenta che sono troppi e pure troppo disinvolti. Quindi la tassa seleziona il turista se è cafone o no??? Conosco miliardari molto cafoni, ha replicato con altro cinguettio.Tre sindaci di tutte le collocazioni politiche avevano chiesto al governo un aiuto sul contributo di sbarco per sostenere i costi delle operazioni di mitigazione del turismo che ha un valore immenso ma un impatto altrettanto innegabile chiarisce il deputato leghista mestrino Alex Bazzaro . E questo governo ha ascoltato la richiesta a prescidere dallappartenenza. La tassa è stata ben accolta in città e io dico: Vox Populi, vox dei.Forza Italia approfitta del varco: Lega di lotta e di governo: Centinaio attacca Brugnaro su regolamento per tassa di accesso. Qualcuno può dire al ministro che la norma quadro era contenuta nella finanziaria?, twitta Mariastella Gelmini, presidente dei deputati azzurri. I gialloverdi dimostrano che la mano destra non sa cosa fa la sinistra fa eco Marco Marin . Solito giochino, fare maggioranza e opposizione insieme. Ma ha stancato: Brugnaro, non ti curar di loro ma guarda e passa.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news