LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Così la tassa ha convinto le lobby
Corriere del Veneto 6/2/2019

«E che problema c’è?». Il sindaco Luigi Brugnaro ha risposto senza scomporsi, alla presentazione del contributo di accesso, a chi gli chiedeva se non temesse di dare di Venezia un’immagine di città bella ma inavvicinabile, nel senso di costosa tra nuovo ticket, vecchi biglietti dei vaporetti maggiorati per i turisti, tradizionali conti più salati in bar, ristoranti e perfino toilette pubbliche.

Che problema c’è? Nessuno, a leggere i commenti delle lobby economiche che da sempre hanno alzato le barricate di fronte a qualsiasi «tassa» turistica, pur giustificata dal più nobile dei motivi, contribuire alla salvaguardia della città.

Il sindaco ha accontentato tutti. Gli albergatori sono favorevoli perché chi dorme a Venezia paga già la tassa di soggiorno, dunque non dovrà versare il ticket e non è detto che questo non sia un incentivo per qualcuno a scegliere hotel o b&b in città. Commercianti e artigiani protestano da anni, insieme ai residenti, per le grandi masse di turisti che sporcano tanto e consumano poco e, soprattutto, hanno avuto la garanzia dal sindaco che una parte degli introiti servirà ad abbassare la tassa rifiuti anche per le aziende. Per i clienti delle crociere 3 o 6 euro sui 2 mila di viaggio non fanno la differenza e le compagnie — tanto attaccate dall’opinione pubblica — possono far valere il loro «contributo» alla salvaguardia della città.

Sono esenti gli habitué della città che hanno VeneziaUnica, i veneti, anche i clienti di albergatori di altre città, purché veicolino i messaggi su rispetto e decoro, i parenti fino al terzo grado dei residenti. Federconsumatori tiene alta la bandiera del diritto di visitare ogni città senza ostacoli economici ma a Venezia anche gli irriducibili del no-ticket, esasperati dai mali del turismo, si sono arresi al pensiero di: «Almeno proviamo».

I conti veri si faranno quando il provvedimento sarà operativo per le auto, che non potranno attraversare il ponte della Libertà senza aver pagato. E ancora di più il giorno in cui (2022 pensa il sindaco Brugnaro) per arrivare in laguna sarà obbligatorio prenotare.

Nel frattempo meglio investire una parte degli introiti in una operazione-simpatia: accoglienza, servizi, facilitazioni. Per non sembrare tra ticket e divieti la città più bella ma anche più «antipatica» del mondo.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news