LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli, Plebiscito. De Magistris: siamo stati sempre corretti. Cascetta: i lavori riprenderanno presto
G. C.
Corriere del Mezzogiorno - Campania 5/2/2019

NAPOLI. Un round importante a favore dell’amministrazione comunale guidata da Luigi de Magistris. Il Tar della Campania ha riconosciuto fondate le ragioni alla base del ricorso propsoto dal Comune contro il blocco dei lavori in piazza del Plebiscito. Il commento del primo cittadino non si fa attendere. Ed è affidato ad una nota pubblicata dalle agenzie. «Siamo molto soddisfatti. Ancora una volta siamo davanti alla dimostrazione che questa amministrazione lavora con correttezza giuridica, efficacia, concretezza e trasparenza». De Magistris ricorda anche le ragioni che hanno spinto il Comune a adire le vie legali per consentire lo sblocco del cantiere chiuso per la revoca delle licenza dell’autorizzazione paesaggistica, concessa dal soprintendente Luciano Garella, da parte del Ministero per i Beni culturali. «Eravamo convinti - spiega il sindaco - delle nostre ragioni. Noi avevamo immediatamente cercato un’interlocuzione con il ministro per cercare di risolvere nel più breve tempo possibile la questione ma non abbiamo ricevuto alcuna interlocuzione. Per questo motivo ci siamo rivolti all’autorità giudiziaria che ci ha dato ragione».

Ma non è soltanto il primo cittadino a gioire per la sentenza che, certamente, non chiude definitivamente la querelle, ma offre il senso dell’orientamento della magistratura amministrativa. Ad essere contento per la pronuncia del giudice, anche il presidente della Metropolitana di Napoli Ennio Cascetta. Professore di pianificazione dei sistemi di Trasporto all’Università Federico II, Cascetta è, a buon diritto, ritenuto il promotore della riforma del sistema della mobilità a Napoli e in Campania. Il professore è stato infatti assessore al ramo durante la permanenza a palazzo Santa Lucia di Antonio Bassolino. Conclusa quell’esperienza è rimasto lontano per alcuni anni dalla scena politica. Poi è stato richiamato in servizio dall’attuale governatore Vincenzo De Luca. «Siamo soddisfatti - commenta - per questa sentenza». Ma, a parte la generica manifestazione di consenso per la pronuncia della magistratura amministrativa, il presidente della Metropolitana si affretta a fornire rassicurazioni sulla tempestiva ripresa dell’attività nel cantiere bloccato. «Siamo pronti - garantisce Cascetta - a ripartire con i lavori al più presto appena il Comune di Napoli e Ansaldo ci riconsegneranno i lavori per il cantiere». E sul tempo perduto per la battaglia istituzionale, che ha visto contrapposti il Comune su un fronte, il Ministero sull’altro, l’ex assessore regionale sottolinea: «Cercheremo di recuperare, almeno in parte, il tempo perduto negli ultimi mesi e per restituire al più presto ai cittadini l’area del cantiere per completare un’opera molto importante per la mobilità in città».

Ma, come ricordato, il fronte del sì alle griglie in piazza del Plebiscito non può cantare definitivamente vittoria. Il giudizio di merito di primo grado potrebbe essere impugnato dal Ministero davanti al Consiglio di Stato. E la vicenda potrebbe far registrare un altro clamoroso colpo di scena. Non è ancora spenta l’eco del duro monito rivolto recentemente dai commissari europei. I lavori della linea 6 della metropolitana sono infatti finanziati con Ue che potrebbero essere revocati se non verranno rispettati i tempi di realizzazione dell’opera.




news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news