LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ferrara. I Caschi Blu della Cultura raccontano la loro missione agli studenti
Estense, 08/02/2019

È stato il salone donore di palazzo Roverella, prestigiosa sede del Circolo dei Negozianti, ad ospitare lincontro I caschi blu della cultura, organizzato dal Club per lUnesco di Ferrara e destinato a 100 studenti delle scuole secondarie superiori L. Ariosto (professoressa Pieri), Dosso Dossi (professoressa Zanotti) e G. Carducci (professoressa Massarenti).

Relatori deccezione il maggiore Giuseppe De Gori, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bologna, e il maresciallo maggiore Fabrizio Turchetti del Nucleo Caschi Blu della Cultura.

Lobiettivo di questo incontro è quello di comprendere come conservare la memoria del passato e il patrimonio che ci è stato trasmesso, con uno sguardo al futuro ha detto in apertura il presidente del Club per lUnesco, Ugo De Nunzio.

Nella sua relazione, il maggiore De Gori ha ricordato che le origini del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale risalgono al 3 maggio 1969, allorché il Comando Generale dellArma determinò di costituire il Nucleo Tutela Patrimonio Artistico. Lintendimento era quello di fronteggiare lallarmante fenomeno della depauperazione del più grande museo al mondo: lItalia.

Il nostro Paese fu così la prima nazione al mondo a dotarsi di un organismo di polizia specializzato nella salvaguardia e recupero dei beni culturali, anticipando peraltro di un anno la raccomandazione della Conferenza Generale dellUnesco che, da Parigi, indicava agli Stati aderenti lopportunità di adottare varie misure volte a impedire lacquisizione di beni illecitamente esportati e favorire il recupero di quelli trafugati.

I Caschi Blu della Cultura italiani ha raccontato poi il maresciallo maggiore Turchetti sono stati costituiti ufficialmente il 16 febbraio 2016 a Roma. Questa task force, Unite4Heritage, è formata da esperti di beni culturali ed ufficiali dei carabinieri ed è attiva su scenari operativi anche internazionali.

Il principale compito dei Caschi Blu per la Cultura ha sottolineato il maggiore De Gori consiste nellintervenire su richiesta di uno Stato membro che sta affrontando una crisi o colpito da una catastrofe naturale, per stimare i danni al patrimonio culturale, pianificare misure di salvaguardia, fornire supervisione tecnica e formazione ai restauratori locali nelle azioni di tutela, prestare assistenza al trasporto in sicurezza dei beni culturali mobili, contrastare il saccheggio e il traffico illecito di opere darte.

Visto linteresse suscitato tra gli studenti partecipanti, lincontro, coordinato dal Club per lUnesco di Ferrara con la partecipazione di Riccardo Modestino, presidente dellassociazione culturale De Humanitate Sanctae Annae, sarà ripetuto nei prossimi mesi. Cè anche chi ha ricordato il film Monuments Men del 2014 con George Clooney e Matt Damon, che ripercorre la storia di alcuni esperti di arte che durante la Seconda Guerra Mondiale hanno salvato alcuni capolavori dalle mani dei nazisti.

https://www.estense.com/?p=754714


news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news