LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Maissana. La gestione del sito archeologico di Valle Lagorara passa al Comune
Gazzetta della Spezia, 08/02/2019

Un sito unico in Europa. Verrà inserito nel circuito turistico del Tigullio e dell'alta Val di Vara.



Sarà il Comune di Maissana a gestire il sito archeologico di Valle Lagorara, unico caso in Europa di cava di diaspro rosso utilizzata dagli uomini preistorici. E' stata infatti siglata a Genova la convenzione tra il Comune di Maissana e la Soprintendenza Archeologia, beni culturali e paesaggio per la Liguria.

Il sito, scoperto negli anni Ottanta, è costituito da una vasta parete rocciosa di diaspro rosso, un minerale che nell'età del bronzo veniva utilizzato dagli uomini preistorici per la costruzione di utensili di vita quotidiana e di armi rudimentali, quali lance e frecce. Il sito è vincolato dal 1992 con un decreto dell'allora ministro per i beni culturali Alberto Ronchey ed è quindi di competenza della Soprintendenza, che ora ne cede la gestione al Comune di Maissana, mantenendo il controllo culturale e scientifico. La convenzione è stata sottoscritta dal soprintendente Vincenzo Tiné e dal sindaco Egidio Banti.

Il Comune, a sua volta, mette a disposizione delle attività culturali e turistiche legate a un sito archeologico unico in Europa le due strutture a suo tempo realizzate a questo scopo: il centro di accoglienza in località Santa Maria e il laboratorio archeologico in località Ossegna.

"Con questo atto, perseguito da tempo - ha spiegato il sindaco Banti - il sito di Valle Lagorara viene ufficialmente inserito nel circuito turistico dei siti archeologico del Tigullio e dell'alta Val di Vara, che comprende ad oggi Sestri Levante, Castiglione Chiavarese e Carro. Abbiamo già preso contatti con la Fondazione Mediterraneo, che coordina queste attività insieme alla Soprintendenza. In più, grazie ai fondi messi a disposizione con la legge di bilancio già nelle prossime settimane provvederemo a una prima messa in sicurezza della cava, in modo che tutto sia pronto per l'inizio della stagione primaverile. Questo atto corona i tanti sforzi compiuti in questi anni dallo scopritore del sito Sergio Nicora, tuttora 'assuntore di custodia' per conto della Soprintendenza, e dal compianto Giannino Nicora, per molti anni assessore alla cultura del Comune con delega proprio al sito archeologico".

Le visite al sito rientreranno nel circuito turistico delle Valli di Maissana, collegate con la rete escursionistica ligure e con altre emergenze architettoniche, quali i "Casoni della pietra". In questo modo si punta anche ad un rilancio del turismo, con la valorizzazione delle strutture esistenti sul territorio.

https://www.gazzettadellaspezia.it/cronaca/item/94173-maissana-la-gestione-del-sito-archeologico-di-valle-lagorara-passa-al-comune


news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news