LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Messina. Beni culturali, 47 progetti da finanziare e in nessuno cè Messina
Lettera Emme, 15/02/2019

Due misure finanziate con fondi europei, per un totale di oltre sei milioni e mezzo, per tutela, valorizzazione e messa in rete del patrimonio culturale: nessuno dei programmi ammessi a valutazione proviene da Comune o Città metropolitana (e uno solo, di iniziativa privata, dalla città di Messina). Meglio, di poco, la provincia.


Ventisei progetti ammessi a valutazione per Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica tale da consolidare e promuovere processi di sviluppo, finanziati con 4,2 milioni di euro, e altri ventuno per Sostegno alla diffusione della conoscenza e alla fruizione del patrimonio culturale, materiale e immateriale, attraverso la creazione di servizi e/o sistemi innovativi e lutilizzo di tecnologie avanzate per 1,4 milioni di euro. Quarantasette progetti per Tutela e promozione del patrimonio culturale, con oltre sei milioni e mezzo di finanziamenti per farli funzionare, e nessuno di questi è stato presentato dal Comune o dalla Città Metropolitana di Messina.

E quello che emerge dai due elenchi per i programmi ammissibili dal Dipartimento dei Beni Culturali e dellIdentità Siciliana riguardanti i luoghi della cultura, che potranno essere oggetto di interventi di valorizzazione da finanziare con le risorse del PO FESR Sicilia 2014-2020. Misure e programmi operativi che hanno completamente bypassato i due principali palazzi politici di Messina, e solo marginalmente premiato la provincia: su un totale di 47 progetti, infatti, cè Barcellona Pozzo di Gotto (Due progetti per il recupero ed adeguamento del Villino Liberty), Malfa (Restauro conservativo e adeguamento funzionale e strutturale dellex Chiesa Santa Anna al Capo sita in contrada Capo Faro in località Torricella), Tusa (Interventi di riqualificazione delle aree circostanti al Calvario), Santo Stefano di Camastra (Valorizzazione e manutenzione straordinaria del Cimitero vecchio Piano Elia), Milazzo (Recupero dellaccessibilità dal Bastione delle Isole e castello 3d alla Cittadella fortificata), e Tripi (Archeologia e territorio a Tripi alla riscoperta diAbakainon).

Lunico intervento previsto a Messina è diniziativa privata, e riguarda il progetto alle case Avignone da parte della congregazione dei Padri Rogazionisti del Cuore di Gesù.

Non solo il Comune non ha proposto alcun progetto ammesso ad esame, ma nemmeno la Città metropolitana: al contrario, per esempio, di Catania, la cui ex Provincia regionale è titolare di ben quattro progetti (in realtà due, ma ripetuti in entrambi gli elenchi: museo del cinema e museo dello sbarco). Anche il Comune etneo è presente, con castello Ursino open data, e persino lUniversità (Fruizione digitale del Monastero dei Benedettini e del Museo della Fabbrica). Anche Comune e Università di Palermo sono presenti con i loro progetti. Manca solo Messina.

http://www.letteraemme.it/2019/02/15/beni-culturali-47-progetti-da-finanziare-e-in-nessuno-ce-messina/


news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news