LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palermo. Occhiali e video immersivi per scoprire le bellezze della Sicilia: inaugura il primo museo virtuale dell'Isola
Palermo Today, 14/02/2019

Oltre 20 i siti del patrimonio culturale della Regione che sarà possibile "visitare" a Palazzo Riso: dal teatro greco di Taormina alla Valle dei Templi passando per l'area archeologica di Himera. L'assessore Tusa: "Una sorta di primo assaggio che può anticipare l'esperienza diretta"



Inaugura oggi, a Palazzo Riso, il Sicilia virtual museum, il primo museo virtuale alla scoperta del patrimonio culturale dell'Isola. Oltre 20 i siti che il visitatore potrà ammirare indossando degli occhiali idonei alla fruizione di video a 360 gradi. Ogni visita durerà circa 4 minuti e l'utente potrà decidere se visitare una singola struttura o sottoporsi all'intero viaggio, da Messina a Mazara del Vallo, decidendo anche l'ordine delle sue mete da scoprire. I video saranno proposti con testi d'accompagnamento in italiano e in inglese.

A presentare il nuovo museo virtuale, alle 19, sarà lassessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa: Si tratta di un progetto che intende allineare i siti culturali siciliani agli standard europei. Oggi i siti culturali devono saper promuovere il proprio patrimonio e nello stesso tempo implementare la loro offerta di tipo esperienziale. Il Sicilia Virtual Museum garantisce all'utente di essere protagonista di questa esperienza con il patrimonio storico e artistico della nostra regione. E peraltro, cosa di fondamentale importanza, consente di vedere sotto un'altra lente sia il contenuto che il contenitore culturale.

Da giorno 23 febbraio il Virtual andrà in trasferta a presentare le eccellenze siciliane al TourismA, il salone dell'archeologia e del turismo culturale di Firenze, la più importante rassegna italiana del settore. Il Sicilia Virtual Museum è uno straordinario strumento di promozione - continua Tusa - perché permette la fruizione a distanza del bene culturale, una sorta di primo assaggio che può anticipare l'esperienza diretta. Senza considerare che consentirà di attirare anche quel pubblico di giovanissimi, magari poco propensi alla tradizionale visita del museo, che troveranno nel Virtual la possibilità di accedere al contributo culturale attraverso un linguaggio a loro più familiare, quello delle immagini e della nuova tecnologia.

La lista dei siti da visitare
La Valle dei Templi di Agrigento; l'area archeologica e il teatro greco di Siracusa, il teatro greco di Taormina, l'area archeologica di Tindari, l'area archelogica di Segesta, il Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina, il Museo archeologico Salinas, il Museo Whitaker di Mozia, il Museo del Satiro danzante di Mazara, l'area archeologica di Morgantina, Palazzo D'Aumale di Terrasini, l'anfiteatro romano di Catania, il Museo archeologico Bernabò Brea di Lipari, il museo archeologico Paolo Orsi di Siracusa, il Parco archeologico dei Sesi di Pantelleria, l'area archeologica di Himera, il Museo regionale di Aidone, la Grotta del Genovese di Levanzo, il Teatro romano e l'Odeon di Catania, l'Antiquarium di Himera e l'Orecchio di Dioniso.

http://www.palermotoday.it/eventi/cultura/museo-virtuale-beni-culturali-sicilia-palazzo-riso-14-febbraio-2019.html


news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news