LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei. Emerge altra bellezza con la stanza di Leda e l'affresco di Narciso
Giovanna Pavesi
Il Giornale, 14/02/2019

Dopo il ritrovamento del quadretto di Leda, in queste ore è riapparso alla luce l'affresco che rappresenta il mito, secondo l'iconografia classica. Nell'atrio di Narciso trovate anche anfore, contenitori di vetro e un imbuto di bronzo.
Perché, dopo il ritrovamento del quadretto di Leda e il cigno, nel corso delle operazioni di consolidamento lungo via Vesuvio, in queste ore, infatti, dallo scavo Regio V, è riapparsa un'alcova raffinata.
E, alle spalle dell'ambiente, è tornata in luce anche parte dell'atrio della dimora, con pareti dai colori accesi e l'affresco di Narciso, che lo vede specchiarsi nell'acqua rapito dalla sua immagine, secondo l'iconografia classica.

I decori e altri ritrovamenti
I decori di "quarto stile", con ornamenti floreali, intervallati da grifoni con cornucopie, amori volanti, nature morte e scene di lotte tra animali, contraddistinguono l'intera stanza di Leda. Ed è sul soffitto, crollato dal peso dell'eruzione, che si estendevano queste illustrazioni, i cui frammenti sono stati recuperati dai restauratori per ricomporne la trama. Nell'atrio di Narciso, poi, sembrerebbe ancora visibile la traccia delle scale che conducevano al piano superiore ma, soprattutto, il ritrovamento nello spazio del sottoscala, utilizzato come deposito di una dozzina di contenitori in vetro, otto anfore e un imbuto in bronzo.

Il progetto archeologico
"La bellezza di queste stanze, evidente già dalle prime scoperte, ci ha indotto a modificare il progetto e a proseguire lo scavo, per portare alla luce l'ambiente di Leda e l'atrio retrostante", ha spiegato Alfonsina Russo, la direttrice del Parco archeologico di Pompei. Che ha aggiunto: "Ciò ci consentirà, in futuro, di aprire alla fruizione del pubblico almeno una parte di questa domus". Secondo quanto spiegato da Russo, lo scavo è stato possibile nell'ambito del più ampio intervento di messa in sicurezza e riprofilamento dei fronti delle richerche, previste dal Grande Progetto Pompei, "che sta interessando gli oltre tre chilometri di perimetro che costeggia l'area non scavata di Pompei". "Nel rimodulare la pendenza dei fronti che incombevano minacciosamente sulle strutture già in luce", conferma la direttrice, "sono venute fuori questi eccezionali ritrovamenti. In questa delicata fase, il collega Massimo Osanna sta proseguendo la direzione scientifica dello scavo per fornire il suo prezioso e competente supporto e garantire una linea di continuità scientifica alle attività di scavo".

Narciso e la gioia di vivere
Osanna ha sottolineato, infatti, come "proseguano le straordinarie scoperte di questo cantiere", sottolineando la bellezza della scena di un mito, quello di narciso, "ben noto e più volte ripetuto a Pompei": "Tutto l'ambiente è pervaso dal tema della gioia di vivere, della bellezza e vanità, sottolineato anche dalle figure di menadi e satiri che, in una sorta di corteggio dionisiaco, accompagnavano i visitatori all'interno della parte pubblica della casa. Una decorazione volutamente lussuosa e, probabilmente, pertinente agli ultimi anni della colonia, come testimonia lo straordinario stato di conservazione dei colori".

http://www.ilgiornale.it/news/cultura/pompei-emerge-altra-bellezza-stanza-leda-e-laffresco-narciso-1645352.html


news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news