LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. San Carlo, via libera del ministero al trasferimento del teatro al Comune
Paolo Cuozzo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/2/2019

Griglie al Plebiscito, lite San Giacomo-Ministero: escluse modifiche al progetto

Depositato un nuovo ricorso al Tar contro il secondo stop ai lavori della Linea 6

NAPOLI. Il ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli ha dato il via libera al trasferimento del teatro San Carlo dal Demanio al Comune di Napoli. Con il ministero ha spiegato il sindaco, Luigi de Magistris si è convenuto sullutilità del passaggio del Massimo partenopeo nella disponibilità del patrimonio del Comune nellambito di un piano di valorizzazione nel Patto per Napoli con risorse da destinare al San Carlo e le parti hanno anche condiviso un metodo importante per la valorizzazione del Teatro Stabile di Napoli.

Loperazione è di quelle molto ma molto importanti per lamministrazione cittadina: il Comune di Napoli, infatti, acquisendo il teatro e annettendolo al proprio patrimonio comunale, accrescerebbe la patrimonializzazione visto linestimabile valore del San Carlo di cui, va ricordato, il sindaco di Napoli è presidente del Consiglio di indirizzo ed a costo zero, in quanto il teatro verrebbe trasferito al Municipio dal Demanio nellambito del federalismo demaniale. Ne beneficerebbe a cascata sia il bilancio dellamministrazione che quello del San Carlo, avendo, questultimo, tra i membri del Consiglio di indirizzo anche il padrone di casa. Al progetto, il sindaco lavora da tempo. Ma lok avuto ieri da Bonisoli, che presto si dovrebbe trasformare in atto formale con lassenso, nero su bianco del Mibac per il trasferimento dal Demanio, è di quelli importanti. Nei prossimi giorni il ministro dovrebbe essere a Napoli per formalizzare laccordo con un protocollo di intesa. Ovviamente, per il Comune si tratta anche di una bella responsabilità, sopratutto legata ai costi di gestione: finora, infatti, la manutenzione interna del teatro e a carico del Mibac, quella esterna del Provveditorato alle opere pubbliche. Dunque, una doppia fonte di finanziamento che, invece, col passaggio al Comune sarà tutta a carico di palazzo San Giacomo. Ma trattandosi del San Carlo, in Municipio sono pronti con un piano di valorizzazione speciale che, non è da escludere, potrebbe coinvolgere anche i privati.

Chiaramente, per il sindaco pro-tempore essere anche il proprietario delle mura del Massimo più antico dEuropa rappresenta, sì, un onere, ma anche un maggior peso politico. Sebbene la conduzione del teatro sia affidata ad una Fondazione del tutto autonoma e con un proprio Statuto.

Il San Carlo è stato però solo uno dei temi trattati nellincontro di unora e mezza che de Magistris ha avuto al Ministero per i Beni culturali. Sul tavolo cera da discutere infatti dellannosa vicenda delle griglie in piazza Plebiscito, con il nuovo decreto di annullamento che il direttore generale del Mibac, Gino Famiglietti, ha emesso l11 febbraio, prima che si tenesse lincontro tra ministro e sindaco nella giornata di ieri. Nel vertice di Roma si è parlato poi di centro storico, della realizzazione del Parco archeologico allinterno della fermata metro di piazza Municipio, del museo di Capodimonte e del teatro Mercadante.

Sulle griglie di ventilazione in piazza del Plebiscito, al di là delle dichiarazioni formali delle parti, non cè alcuna intesa. Anzi. Il sindaco napoletano ha infatti messo al corrente il ministro di essersi opposto nuovamente al Tar contro il decreto di stop con ludienza che dovrebbe essere fissata al Tribunale amministrativo della Campania per la metà di marzo. Ecco perché ogni ipotesi alternativa o di modifica del progetto attuale delle griglie in piazza del Plebiscito, ammesso che sia necessario, per de Magistris non è da prendere in considerazione in questa fase. Palazzo San Giacomo contesta infatti tutta la linea del Mibac rimanendo fermo al progetto esistente che ha avuto dalla Soprintendenza tutti i pareri necessari per realizzare le griglie in piazza Plebiscito. Peraltro questa è la posizione del sindaco il Comune ha vinto al Tar già il precedente ricorso contro il precedente decreto di annullamento da parte del Mibac. Insomma, prima del pronunciamento del Tar è impossibile alcuna scelta diversa. A meno che il Mibac non ritiri in autotuela il decreto con cui ha nuovamente bloccato i lavori. Insomma, il braccio di ferro continua.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news