LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Via le grandi navi, Toninelli vuole una consultazione on line. Nuova stazione in cinque anni
Francesco Bottazzo
Corriere del Veneto 21/2/2019

Basterà registrarsi sul sito del ministero delle Infrastrutture ed esprimere la propria preferenza con commento allegato. Il ministro Danilo Toninelli ha deciso di aprire la consultazione pubblica anche sulle grandi navi.

VENEZIA. Basterà registrarsi sul sito del ministero delle Infrastrutture ed esprimere la propria preferenza con commento allegato. Il ministro Danilo Toninelli ha deciso di aprire la consultazione pubblica anche sulle grandi navi, così come ha fatto a settembre con la riforma del Codice degli appalti. Allora parteciparono quasi duemila persone, cè da giurarci che per le crociere i numeri saranno superiori visto le petizioni e le manifestazioni di questi anni. Sceglieranno tra i tre progetti (alternativi al passaggio delle crociere davanti a San Marco) rimasti alla scrematura fatta dalla commissione tecnica del ministero di Porta Pia dintesa con la segreteria tecnica del ministro: il terminal a Chioggia (dove cè oggi limpianto Gpl), a Malamocco (sullattuale piattaforma per il Mose) e lavamporto a San Niccolò alla bocca del Lido. Alla fine noi ci siamo, eppure siamo sempre stati messi da parte forse perché il terminal costava troppo poco spiega Stefano Boato, promotore dellavamporto Dal via libera, basterà un anno per realizzarlo, al costo di 140 milioni che con una gara potrebbe scendere anche del 40 per cento. Collegato allisola del Mose prevede quattro banchine, galleggianti ma fissate sul fondale, graduale, sperimentale e reversibile precisa Boato. I passeggeri verrebbero portati alla Marittima attraverso due motonavi mentre le forniture sfrutterebbe chiatte che passerebbero nel canale dietro la Giudecca. Un aspetto questo, apertamente contestato dalle compagnie crocieristiche che invece auspicano un terminal con collegamento stradale per velocizzare tempi e diminuire i costi. Per questo anche la stazione a Malamocco potrebbe essere un problema, mentre sembra più semplice lutilizzo dellarea di Chioggia dove però cè il problema dei fondali, visto che il Mose li ha fissati a 9 metri e mezzo.

Seppur in presenza di un unico progetto approvato si continua a cercare una quanto indefinita altra soluzione interviene andreina Zitelli, ex membro della commissione Via E chiaro che fin non sarà trovata, il passaggio delle navi per San Marco deve essere impedito da subito e le crociere interrotte. I Comitati No Nav si riuniranno questa sera e con ogni probabilità sposeranno questa posizione che ribadiranno anche nei prossimi giorni quando incontreranno il ministro. Sarà loccasione per esprimere la loro posizione: lunica alternativa al passaggio delle grandi navi davanti a San Marco e nel canale della Giudecca è il progetto Duferco che prevede un terminal galleggiante alla bocca di porto del Lido e che ha già superato la valutazione di impatto ambientale. Prima di vedere la nuova stazione Marittima però bisognerà aspettare ancora parecchio: almeno tre anni, più facile cinque, fanno sapere dal ministero che spera di prendere una decisione entro lestate. Per questo il sindaco Luigi Brugnaro, dintesa con la Regione e con lok del Porto insiste per lo scavo del Vittorio Emanuele per far arrivare le crociere alla Marittima. Su questo però Toninelli durante lincontro di martedì mattina con sindaco e assessore regionale ai Trasporti Elisa De Berti è stato chiaro: il Vittorio Emanuele non è allordine del giorno, prima va scelta la soluzione definitiva per portare le navi fuori dalla laguna di Venezia.

Intanto lAutorità portuale ha già ricevuto la lettera di incarico del ministero per elaborare la fattibilità tecnica economica dei tre progetti (in sostanza il rapporto costi-benefici) prima di aprire alla consultazione pubblica. In mezzo ci sono cè il pressing della base Cinque stelle (Noi vogliamo le navi fuori la laguna di Venezia, dice la senatrice Orietta Vanin) e le elezioni europee. Non a caso la consegna del dossier da parte del Porto è prevista dopo il voto.




news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news