LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mestre. M9, terremoto ai vertici scontro sulla gestione. Zingarelli si dimette
Monica Zicchiero
Corriere del Veneto 27/2/2019

Lad contrario al nuovo Piano votato dal cda di Brunello

MESTRE. Fondazione di Venezia affida la gestione del museo multimediale del 900 alla Fondazione M9 e lamministratore delegato di Polymnia Valerio Zingarelli si dimette.

Aveva già annunciato che se ne sarebbe andato dopo aver messo a segno il completamento dei lavori e lapertura del museo il 1 dicembre, a poco più di un anno dal suo insediamento: ma lannuncio è arrivato via mail lunedì, dopo che venerdì il consiglio di amministrazione di Fondazione di Venezia ha deciso di mettere nero su bianco chi fa cosa nel distretto di via Poerio, dove ha investito 110 milioni di euro. Polymnia dovrà gestire tutti gli immobili, i contratti commerciali dei negozi e attirare persone nel distretto con eventi; FM9 guidata dal presidente di Fondazione Venezia Giampietro Brunello insieme allo stesso Zingarelli e Maria Leddi (torinese, già docente ed esperta di funzioni di vertice della pubblica amministrazione, componente del Cda di Fondazione) ha il compito di pensare politicamente alla programmazione per il museo che il direttore Marco Biscione dovrà rendere operativa. La divisione dei compiti era già stata annunciata la scorsa estate da Brunello ma Zingarelli non era mai stato daccordo perché riteneva che nel primo anno di avviamento fosse necessaria una gestione unitaria di distretto e museo per tenere docchio landamento generale e quello dei conti e per, eventualmente, aggiustare il tiro. La situazione oggi è questa: la programmazione museale tralasciata per motivi di avvicendamento ai vertici, ora è tutta nelle mani del direttore Marco Biscione che si è insediato a novembre e sta correndo contro il tempo per contattare scuole, associazioni, organizzare eventi culturali e prossime mostre; e nonostante Polymnia abbia investito anche economicamente per lallestimento delle attività, gli spazi commerciali ai piani superiori dellex convento sono per la maggior parte inabitati. Pure il prossimo insediamento della società di co-working Copernico prevista per la primavera è ancora da mettere a punto. Uno perché cè bisogno di una variante di destinazione duso del Comune visto che sarà attività direzionale e non commerciale, due perché la presenza di uffici che restano chiusi in fine settimana e tutte le sere allorario dellaperitivo non è in linea col progetto di rivitalizzazione del centro città che è parte dellinvestimento M9. Ogni attività deve essere utile al territorio e avevo delegato a Zingarelli a seguire la questione, ora la prenderemo in mano con personale professionalmente orientato, spiega Brunello, che non lesina ringraziamenti a Zingarelli e anzi, rilancia. La diversità di opinioni e la necessità di dare corso alla nuova fase di sviluppo del Museo e del distretto M9 hanno portato a separare le nostre strade, ma senza alcuno strascico polemico e in modo condiviso assicura - Anzi, gli ho chiesto di rimanere e mettere a disposizione la sua esperienza nella multimedialità e nellinformation tecnology. Non mi ha detto sì ma neanche no: la considero unapertura. Zingarelli ha visione, carattere fumantino ed è uno che va di corsa pur di centrare lobiettivo. Con tutto il carico di una personalità importante e spesso non simpatica che ha creato frizioni in questi mesi ma ha è riuscito ad aprire il museo occupando spazi vuoti. Tra 2017 e 2018 Fondazione aveva cancellato la Fondazione Venezia 2000 per M9 che doveva dare la guida politica al museo, il direttore museale in pectore Guido Guerzoni aveva dato le dimissioni e non era ancora stata istituita Fm9; Zingarelli aveva coperto gli spazi di governance vacanti. Sono molto soddisfatto per aver completato il progetto M9 rispettando i tempi, i costi e la qualità pianificati, grazie anche agli eccellenti collaboratori di Polymnia - dice Zingarelli - Abbiamo realizzato un distretto nel cuore di Mestre che sta ricevendo commenti entusiastici. Ora altre significative iniziative professionali e personali mi attendono, ma, anche se da lontano, seguirò sicuramente con entusiasmo e affetto le future attività di M9. La Tim diretta da Luigi Gubitosi, la Rai dove ha già lavorato: le ipotesi sui suoi prossimi impegni sono tante. Ipotesi sui successori: non pervenute. Intanto, M9 ha come orizzonte per la quadratura dei conti il 2020. Anno nel quale scadrà anche lincarico di Brunello.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news