LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pisa. Pisa, lappello degli intellettuali: mai più bancarelle sotto la Torre
Marzio Fatucchi
Corriere Fiorentino 27/2/2019

Da Paolucci a Malvaldi (allex assessore della Ceccardi), il fronte contro lidea di un ritorno


Pisa. Da storici dellarte come Antonio Paolucci e Tomaso Montanari a matematici come Carlo Carminati. Da scrittori come Marco Malvaldi a scienziati come Fabio Beltram. E ancora, il direttore delle Gallerie degli Uffizi di Firenze Eike Schmidt, lantropologo Carlo Tozzi. È folta e pesante la lista dei firmatari dellappello Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Ed è pure bipartisan, dato che nellelenco cè anche Luca Nannipieri, ex assessore della leghista Susanna Ceccardi. Cioè la regista della strategia che ha portato il collega di partito Michele Conti a diventare sindaco a Pisa.

È stato proprio Conti, ed ormai il dibattito va avanti da mesi, a proporre di riportare con progetti diversi le bancarelle in piazza dei Miracoli. La loro uscita dalla piazza è datata 2013, dopo una battaglia politica notevole e con uno strascico di ricorsi legali andati avanti per anni. Le bancarelle sono state spostate in piazza Manin in modo provvisorio, e questa vicenda ha visto da tempo le associazioni di categoria tornare alla carica. Lultima ipotesi è quella di attrezzare delle Api Piaggio elettriche come bancarelle. Ma neanche questa convince i firmatari dellappello.

Ormai da due anni è nuovamente possibile ammirare la piazza del Duomo in tutta la sua straordinaria bellezza. Dopo il restauro della Torre pendente, la pulizia dei suoi marmi, il difficile recupero del Camposanto Vecchio dalle fiamme della guerra, finalmente anche la facciata duecentesca dello Spedale Nuovo è tornata ad essere visibile, ridandoci la gioia e lemozione di ritrovare lantico luogo sacro e profano che ha scandito per secoli il tempo di questa città scrivono i firmatari dellappello. Che bocciano tutta loperazione bancarelle finora discussa a Pisa con Conti. Con grande sorpresa dobbiamo rilevare che invece di sostenere la liberazione di tutta larea dalle bancarelle, proprio nelle ultime settimane abbiamo dovuto assistere alla proposta della ricollocazione delle bancarelle in piazza del Duomo, magari attraverso idee fantasiose, quali luso delle Api Piaggio trasformate per loccasione in carretti pieni di mercanzie, o dietro il paravento della soluzione temporanea.

No, dicono gli intellettuali nellappello promosso da Valeria Caldelli, Pierluigi DAmico e Silvia Silvestri. Nel 2006 lUnesco sottolineava lo stato di degrado causato dallinterferenza delle attività commerciali e come queste impattassero con la piena visibilità ed integrità della prospettiva del contesto e del decoro. Un ritorno delle bancarelle esporrebbe dunque la città anche al rischio di una revoca del riconoscimento di sito Unesco alla famosa piazza dei Miracoli prosegue lappello riteniamo dunque necessario che si abbandonino definitivamente i propositi sbagliati e che si sancisca una volta per tutte lincompatibilità della presenza delle attività commerciali con occupazione di suolo pubblico in piazza dei Miracoli.

Affari loro, taglia corto il deputato leghista Edoardo Ziello. Noi vogliamo preservare laspetto artistico prosegue ma anche laspetto sociale, la disgrazia che ha colpito i 50 bancarellai trasferiti in piazza Manin. Gli intellettuali da salotto si raccolgono in questo fronte contro il Comune, guardando ciecamente e biecamente laspetto artistico della piazza e non quello delle famiglie che muoiono di fame. Io cerco lequilibrio, voglio tutelare questa famiglie e non solo il paesaggio. Se devo scegliere tra questi intellettuali e i bancarellai scelgo i secondi, visto che questi intellettuali non hanno firmato niente contro il degrado che regnava a Pisa quando governava il Pd. Non la pensa così Olivia Picchi, consigliera comunale e vicepresidente commissione attività produttive: Ora la città è più bella, non si torni indietro. Per il momento, Conti e Ziello hanno fatto solo annunci, non cè un atto vero. Io sarei favorevole ad un referendum. Sarebbe un modo per capire da che parte sta la città, per davvero.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news