LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pisa ritrova il suo vecchio Duomo
Luca Lunedì
Corriere Fiorentino 1/3/2019

Pisa, dopo un lungo restauro domenica larcivescovo riapre il Duomo vecchio

Pisa. Quando leco del primo salmo percorrerà le navate, difficile dire se sarà più emozionato, chi lo pronuncerà o chi lo ascolterà. In quelle sale da oltre sette anni, non si dice messa, da quando cioè, ed era lEpifania del 2012, lex priore di San Paolo a Ripa dArno, don Luca Volpi, celebrò per lultima volta lEucarestia. Tornerà a farlo larcivescovo Giovanni Paolo Benotto che domenica, sollevando il calice, guarderà quella cupola che, ora, sette anni e 3 milioni di euro di lavori dopo, accoglierà i fedeli: Rientrare in una chiesa così importante confida è ridarle la vita per cui è nata. Sarò emozionato e sarà una vera riscoperta, anzi per molti giovani pisani potrebbe essere la prima volta.

Capolavoro del romanico pisano, San Paolo venne fondata intorno al 925, attestata dal 1032 e, leggenda vuole, che fosse il primo duomo di Pisa: Questo è un mito chiarisce larcivescovo nato per la somiglianza della facciata con quella del duomo. Una storia millenaria che lha vista protagonista della vita pisana: prima convento, alla sua ombra sorgeva il monastero delle Benedettine, è poi passata sotto le bombe della seconda guerra. Il primo campanello dallarme in epoca recente è del 10 novembre del 2010, quando frammenti di marmo si distaccarono dal transetto nord. Un incidente provvidenziale perché permise di scoprire che la tenuta strutturale era compromessa tanto che nel 2012 si decise di chiuderla. Sette anni sono serviti per studiare ledificio che sembrava pendere verso lArno, prima di procedere con il consolidamento e il restauro: Nella chiesa di San Paolo a Ripa dArno erano concentrati, infatti, l80% dei problemi strutturali spiegati nei corsi di ingegneria dedicati ai consolidamenti in edilizia ha osservato lingegner Claudio Barandoni che con Loriano Crecchi ha progettato e diretto i lavori. È stato fatto un lavoro enorme e accurato continua Benotto ora dobbiamo ricostruire la comunità che la riempirà. Sono sicuro che laffetto dei vecchi parrocchiani non mancherà. Consolidate le mura, la cupola, le colonne, i capitelli e le monofore, incatenate le navate laterali e ricostruita la copertura, la spesa è stata coperta per metà dalle casse della diocesi e il resto dallotto per mille alla Chiesa cattolica, dalla fondazione Pisa e da numerosi donatori, tra cui lUnicoop Firenze. Riaprire le porte di San Paolo a Ripa dArno vuol dire restituire alla città anche un importante polo artistico: dentro conserva una Madonna con bambino di Turino Vanni, il sarcofago di Burgundio e la mensa daltare consacrata da Papa Eugenio III nel 1149: Tutto tornerà al suo posto continua il monsignore le pareti e le sale ora vuote sono perfette per trovare la comunione che i fedeli cercano. In quel silenzio ci sarà un momento di grande spiritualità.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news