LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Vaticano, dove i pini reggono
Paolo Conti
Corriere della Sera - Roma 2/3/2019

Città del Vaticano. Interno giardini. Anzi, interno parco secolare. Come sappiamo la Santa Sede è un micro-Stato accolto allinterno delle Mura Leonine (0,44 km quadrati). Una vera e propria enclave nel cuore di Roma. Ovviamente Madre Natura non conosce le regole dei confini di Stato e dunque la vegetazione è la stessa di Roma, semplicemente perché è Roma. Capita di ritrovarsi per lavoro allinterno di quel confine. Di ammirare non solo i tesori darte ma anche i magnifici giardini allitaliana e il vasto parco. Proprio sopra lingresso dei Musei Vaticani (insomma dietro Porta Pertusa) ecco una magnifica, robusta, sanissima pineta composta da esemplari evidentemente centenari, se non di più. Tronchi solidi, chiome rigogliose e in eccellente condizione. Domanda a chi lavora lì: ma quanti pini sono caduti nelle ore del grande vento? Quanti ne avete persi? Risposta immediata, e quasi meravigliata: nessuno. Tutto a posto. Il motivo è molto semplice. I vetusti esemplari di Pinus Pinea, alcuni dei quali risalgono a ben prima del fascismo (solo per spiegarci bene alla sindaca Virginia Raggi), sono oggetto di una cura costante e assidua. Ovvero potature esemplari, attenzione per le malattie, controllo della condizione delle radici. Tutto ciò che occorre, insomma, da parte di chi si ritrova custode di un bene straordinario. Per farla breve: a poche centinaia di metri di distanza dal pino crollato in viale Mazzini, eccone altri coetanei che hanno resistito assolutamente indenni allo stesso vento.
Ora si progetta un taglio quasi a tappeto dei pini romani. Il solito riflesso della nostra città: prima labbandono, poi interventi irrazionali o dannosi. Lassociazione Amici Pini di Roma, sentinelle di un albero-simbolo dellidentità della nostra città, temono giustamente una insensata strage di esemplari sullonda dellemergenza crolli. La paura è che vengano eliminati pini ancora sani magari per evitare ipotetici danni futuri.

In una Capitale degna di questo nome nessun amministratore cederebbe al panico irrazionale ma varerebbe un piano degno di questo nome. Un suggerimento operativo è bussare alla Porta di SantAnna e chiedere dei giardinieri vaticani. Visti i risultati ottenuti nello Stato governato da papa Francesco cè da scommettere che arriverebbero eccellenti consigli e suggerimenti operativi. Prima che Ottorino Respinghi, autore del poema sinfonico I Pini di Roma, non debba rivoltarsi nella tomba.




news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news