LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La logica del profitto che minaccia i nostri beni culturali
Edvige Nastri
Corriere del Mezzogiorno - Campania 10/3/2019

Caro direttore, ho letto, apprezzato e condiviso il suo editoriale in merito alla questione del prestito delle Sette Opere dal Pio Monte a Capodimonte. In particolare il discorso sulla gestione del patrimonio culturale della città.

Come ha scritto Vincenzo Trione qualche giorno fa sul Corriere del Mezzogiorno , col diniego da parte del Mibac al prestito del quadro, forse, si spera, siamo dinanzi alla fine di un brutto periodo la cui parola chiave è stata valorizzazione.

Ricordo la prima uscita pubblica di Franceschini, appena eletto ministro della cultura dellex governo Renzi, il quale dichiarò, con grande disinvoltura, che i Beni Culturali dellItalia erano come un giacimento di petrolio da sfruttare. Da quel momento si è innescato un circolo vizioso che ha visto, in questi anni, lo sfruttamento del patrimonio culturale, monumentale, paesaggistico per fini prevalentemente commerciali a scopo di profitto. Ed ha visto anche Soprintendenti di valore, come Giorgio Cozzolino, venire sostituiti solo perché si opponevano a questa perversa logica di mercificazione del patrimonio culturale locale.

Inutile nascondere che, da quel momento, sostiene ancora Trione, non senza disinvolture e cinismi, se ne è abusato. Si è posta la valorizzazione in antitesi con concetti come quelli di conservazione e di tutela; la si è sfruttata per legittimare operazioni attente solo alla logica del profitto, portate avanti da amministratori locali con lavallo di soprintendenti compiacenti.

Vorrei ricordare che senza una seria conservazione e una efficace tutela non può esserci valorizzazione, e luso indifferenziato degli spazi storici genera confusione, soprattutto nelle giovani generazioni, cancella le gerarchie di valori tra spazi urbani e produce ed alimenta una diseducazione al rispetto dei beni. A questo punto, se per riportare il piano dei valori sulla giusta carreggiata, sono necessarie azioni emblematiche ancorché opinabili, mi sento di appoggiare le recenti scelte adottate dal Mibac.

Anche io, di istinto, non avrei posto alcun veto allo spostamento delle Sette opere del Caravaggio dal Pio Monte a Capodimonte. Ma preferisco sostenere il concetto, più generale, di salvaguardia e tutela, piuttosto che avallare la pessima attitudine, di moda in questi ultimi anni, di sfruttare, con la scusa della valorizzazione, il patrimonio culturale della nostra città, a patto però che si rimettano in discussione tutti gli scempi compiuti dallattuale amministrazione locale con lavallo della Soprintendenza, a partire da:

-baffi abusivi della scogliera;

-cordolo abusivo in via Caracciolo;

-installazioni/impalcature/eventi non consoni alla storicità del luogo, ancorché temporanei, come pizza fest, bufala fest o assordanti concerti rock/pop in Via Caracciolo

- restyling di Via Partenope

-affare Monumentando

-rimozione basoli vesuviani con pavimentazione in pietra lavica etnea di scarsa qualità nel centro storico.

Non si tratta, come ha accusato il sindaco di Napoli, di sostenere un insopportabile partito del no, ma di promuovere piuttosto il principio ben più serio che la tutela del patrimonio nazionale è un valore preminente previsto dalla Costituzione, rispetto ad altri anche di tipo economico. Le gerarchie le stabilisce la Costituzione e non i singoli amministratori o soprintendenti che passano, mentre la Costituzione resta così come deve restare il patrimonio culturale italiano a beneficio delle generazioni future.

Esorto quindi tutte le forze positive di questa città a riflettere e a convogliare tutti gli sforzi per raggiungere questo obiettivo.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news