LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Rialto, cuore di Venezia, il governo non trasformi la città in Disneyland
Elisa Lorenzini
Corriere del Veneto 24/3/2019

Moraglia incontra associazioni e operatori del mercato

VENEZIA. Qui ci sono le voci, il dialetto, i colori, gli odori, il mercato di Rialto è una realtà viva che va salvaguardata, questa è una realtà dove si leggono le radici della città, anche in una realtà che guarda al turismo una realtà come questa che tiene desta limmagine della città è importante. Lo dice il patriarca Francesco Moraglia girando tra gli operatori del mercato, dove il via vai del sabato nasconde un po i banchi chiusi, quelli che non hanno mai aperto, i pochi clienti rispetto a un tempo. Mi farò carico di portare il vostro messaggio alle istituzioni perché è una voce dignitosa, progettuale, interessata a conservare la memoria in vista di futuro che per Venezia è delicato, dice Moraglia ai commercianti, alle associazioni di Rialto, Rialto Mio e Rialto Novo e adiacenze che lo hanno incontrato per esprimergli tutta la preoccupazione. A snocciolare i problemi è stato, a nome di tutti, Gino Mascari, storico titolare dellancor più storica drogheria. I banchi del pesce sono calati da 18 a 6, le licenze di frutta e verdura da 54 a 6 di cui 3 sono in mano ai cingalesi, e 8 banchi messi 18 anni fa e mai usufruiti dice Mascari regnano degrado e sporcizia, la notte cè musica alta, il Comune non fa nulla, abbiamo incontrato in sindaco 3 mesi fa non abbiamo avuto risposte. La reattività della politica non è compatibile con i tempi del commercio. Le associazioni e i commercianti hanno già pronto un progetto di rilancio dellarea, le prime propongono di aprire un ristorante a chilometro zero oltre al museo di Rialto con la storia del mercato e con annesso uno spazio polivalente da dedicare ad eventi. I secondi chiedono un riordino del mercato, contestano laumento in bolletta del costo dellacqua, triplicato, vogliono rilanciare un mercato della qualità, fermare lapertura di nuovi supermercati. Il Comune ci dica subito che progetti ha per larea, se non coincidono con i nostri allora noi ci mettiamo il cuore in pace e mettiamo una croce sopra la storia millenaria del mercato, conclude Mascari. Capisco la sofferenza di chi non riceve risposte ha esordito Moraglia bisogna però tenere desta la domanda che non viene fatta nellinteresse di qualcuno ma di una porzione di città, Rialto è il cuore di Venezia. Moraglia si sofferma sui numeri: 164 mila erano gli abitanti ai tempi di Roncalli, 50 mila sono adesso contro 28 milioni di turisti. Prosegue il patriarca: Si rifletta su questi numeri, si renda possibile una vita per i veneziani in questi luoghi senza i quali viene da chiedersi cosa resta di questa città. Gli interessi economici legati al turismo sono importanti ma vanno ricompresi in una venezianità che va salvaguardata a partire dai luoghi simbolo come questo. Gli abitanti non devono più essere costretti ad atti di eroicità ma vanno aiutati a vivere portando avanti le tradizioni. E lancia un appello al governo perché il progetto di città non sia quello legato a una Disneyland altrimenti si distrugge la civitas, dice il patriarca. Quanto alla possibilità di inserire il numero chiuso Moraglia ha commentato: Ogni iniziativa ha del positivo e delle resistenze, quando van prese decisioni strategiche è necessario fare sintesi, capire quale è il bene reale della città, contemperare gli interessi. Gli interessi in campo devono ridimensionarsi e trovare unarmonia che porti la città a restare abitata da persone che abbiano la possibilità di avere una casa, un lavoro, di portare a scuola i figli e di fruire della città.

Lincontro di Moraglia si inserisce nel programma delle visite pastorali alle parrocchie della zona. Esercenti e associazioni lo hanno accolto in pescheria grande con un rinfresco e Moraglia ha risposto prendendo il vassoio delle pizzette e servendole alla gente. Cittadini e turisti sono accorsi per stringergli la mano e anche qualche ragazzo con cui si è lasciato andare a qualche selfie.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news