LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Santo Spirito, via i cantieri Piazza nuova (per quanto?)
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino 31/3/2019

Finito il restauro del lastricato cominciato un anno fa

Dopo piazza della Repubblica, anche piazza Santo Spirito, ieri, ha salutato le transenne. Con cinque giorni di anticipo rispetto al cronoprogramma fissato dal Comune. In un mese e mezzo di lavori — con la piazza, quella che dà sul sagrato della chiesa, quasi del tutto chiusa — è stato rifatto completamente il lastricato, oramai pericoloso per i pedoni e pieno di avvallamenti.

L’intervento che si è concluso ieri mattina era la prosecuzione del cantiere che, tra gennaio e marzo dello scorso anno, rimise a nuovo anche le pietre sul lato della basilica, che non pochi incidenti hanno causato ad anziani e bambini. Ora la piazza è pronta per ospitare, domani dalle 14 alle 17, decine di studenti americani e italiani che, divisi in nove squadre e dotati di guanti, sacchetti, spruzzini e spatole, rimetteranno a lucido i muri, le strade e i giardini di Santo Spirito e dell’Oltrarno. L’appuntamento — che rientra nei festeggiamenti per i duecento anni del Consolato degli Stati Uniti a Firenze ed è organizzato dalla James Madison University e dall’associazione Via Maggio — è sul sagrato della basilica, da dove un fischio darà inizio alla gara. «La partecipazione congiunta ad attività di volontariato da parte di ragazzi statunitensi e italiani — spiega Caterina Paolucci, direttrice della James Madison University — vuole essere un’occasione di scambio, conoscenza e responsabilizzazione nei confronti della città e dell’ambiente per tutti i partecipanti, e in particolare per i nostri giovani, che tanto desiderano inserirsi nella città, conoscere i loro coetanei, dare un contributo visibile e positivo durante la permanenza a Firenze. La città dà loro infiniti stimoli e con questa attività vogliono contribuire a preservarne la bellezza». Quella di domani pomeriggio sarà una vera e propria azione di pulizia diffusa durante la quale si provvederà alla rimozione delle scritte vandaliche e delle affissioni abusive. Ma gli studenti si sfideranno anche per un insolito primato: raccogliere più spazzatura possibile facendo «plogging». Si tratta di un’attività sportiva nata in Svezia che consiste nel raccogliere rifiuti mentre si corre, affiancando esercizio fisico a tutela dell’ambiente. Il termine deriva dalla combinazione della parola svedese «plocka upp» — raccoglier — e jogging. «Quest’anno — anticipa Olivia Turchi presidente dell’associazione Via Maggio — abbiamo voluto coinvolgere il priore di Santo Spirito, padre Giuseppe Pagano, e le attività commerciali del quartiere che metteranno a disposizione i materiali per la pulizia e i premi per gli studenti che parteciperanno all’iniziativa».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news